Connect with us

Basket

Clippers-Spurs 107-92: la fisicità di LA piega San Antonio

Pubblicato

|

I Clippers battono gli Spurs in gara 1

Tutti pensavano che San Antonio potesse disporre dei Clippers senza problemi, ebbene la partita di ieri ci ha detto che non sarà così: allo Staples Center finisce 107-92, gli Spurs non entrano mai veramente in campo e Chris Paul dimostra che quella candidatura al titolo di MVP potrebbe non essere così peregrina.

Millesima vittoria in carriera Nba per Gregg Popovich.

Gregg Popovich, coach dei San Antonio Spurs

FISICITA’ E CANESTRI – Los Angeles vince dominando i quarti dispari, il primo e il terzo, grazie a una prestazione maiuscola del predetto CP3 il quale realizza una simil-tripla doppia da 32+7+6 così come il suo compagno Blake Griffin che ne mette 26 con 12 rimbalzi e ben 6 assist (“sa solo schiacciare, non è un giocatore pallacanestro” cit…come no!). DeAndre Jordan domina sotto i tabelloni grazie al proprio fisico, in particolare è Tim Duncan (11+11) a soffrire i muscoli del numero 6 non riuscendo (per una volta) a trascinare i propri compagni. Curioso il dato dei punti dalla panchina: 22 per LA, 43 per i neroargento, tra i quali spiccano gli 11 di Belinelli e i 10 di Ginobili; questo significa che per una volta Popovich è stato tradito dal proprio quintetto titolare, apparso piuttosto in difficoltà con l’eccezione del solito Leonard, 18 punti e l’immancabile intensità. La sensazione è che Doc Rivers abbia preparato la partita in modo perfetto dal punto di vista tattico e abbia caricato i suoi cavalcando le varie dichiarazioni degli addetti ai lavori che davano e danno tutt’ora i californiani per sfavoriti, ma si tratta solamente di Gara 1 e gli aggiustamenti del coach di origine serba si faranno sicuramente sentire: gli Spurs rimangono probabilmente i più forti, però Los Angeles ha fatto capire che è pronta a battagliare fino all’ultimo possesso.

IL TABELLINO 

Los Angeles Clippers – Paul 32, Griffin 26, Barnes 8, Jordan 9, Redick 10, Crawford 17, Davis 3, Rivers 2.

San Antonio Spurs – Leonard 18, Duncan 11, Splitter 4, Green 6, Parker 10, Ginobili 10, Belinelli 11, Mills 9, Joseph 3, Baynes 5, Diaw 5.

LE PAGELLE

PAUL 8 – E’ stufo di perdere e lo fa sapere a tutta l’America con una partita da MVP: pugnace.

GRIFFIN 7,5 – Come al solito è il più sottovalutato tra tutti i “cristoni” sul parquet, ma tanti si dovranno ricredere dopo il partitone di ieri: un uomo in missione.

LEONARD 7 – Per una sera è lui a tirare la carretta, cosa che dice tanto del carisma di questo ragazzo il quale, però, non può bastare ad evitare una meritata sconfitta: tenace.

DUNCAN 6 – 20 anni sulla cresta dell’onda sono tanti e una partita un po’ insipida gliela si può concedere, servirà comunque il suo apporto in futuro se si vuole avere la meglio sui Clips: opaco.

Jacopo Bertone (@JackSpartan92)

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending