Connect with us

Moto Gp

MotoGP, pagelle Argentina: Rossi miracoloso, Marquez presuntuoso

Pubblicato

|

Valentino Rossi

Il GP RedBull de la Repùblica Argentina somiglia al Qatar non solo come disegno del circuito, ma anche nei risultati per quello che riguarda la classe regina del mondiale. Il tracciato di Termas de Rio Hondo si è dimostrato da subito favorevole alla Yamaha, ma a giudicare dai risultati delle sessioni di libere e qualifiche, Valentino Rossi non sembrava al massimo della forma. E’ stata una gara strategica quella in Argentina e solo chi ha saputo prendere la decisione migliore in materie di gomme ha avuto la meglio.

MotoGp: Rossi come Maradona, gol stupendo in Argentina

Rossi come Maradona, gol stupendo in Argentina

LE PAGELLE:

VALENTINO ROSSI 110 E LODE – Una gara capolavoro finalizzata con la zampata di umiltà sferrata al campione del mondo in carica, Marc Marquez. E’ ormai un rito il week-end del pesarese con libere e qualifiche faticose per poi migliorare nel warm-up e trionfare in gara. MIRACOLOSO, GRAZIE VALE!

ANDREA DOVIZIOSO 9,5 – Gestisce benissimo le gare di questa stagione finendo tre volte su tre sul secondo gradino del podio. Il forlivese ha pazientato finché gli è arrivata la GP15 e adesso non c’è chi lo ferma. Secondo nella classifica mondiale attuale, pulito e grazioso nella guida, SIAMO FIERI DI TE!

CAL CRUTCHLOW 8 – Pazzo nello sguardo quando parla delle gare, bravo a saper sottrarre il podio a Iannone sul traguardo. Sorprendente, buon passo della sua Honda Factory del team satellite di Cechinello sul tracciato argentino. INCANTACI ANCORA!

ANDREA IANNONE 8 – Ottima qualifica (chiude la prima fila) e autore di una grande rimonta dalla nona posizione, dove era finito nei primi giri, fino alla terza casella rubatagli poi dal britannico. Bravo Andrea, ma NON TI VOGLIAMO INCAMOMILLIZATO!

ALEIX ESPARGARO’ 7 – Ha saputo portare la moto della piccola casa giapponese tra i primi nelle libere e qualifiche e ha gestito perfettamente partenza e resto della gara, chiudendo settimo. Ottimo controllo della sua GSX RR trovato sul tracciato di Termas de rio Hondo dove ottiene i suoi migliori risultati della stagione. CONCENTRATO

DANILO PETRUCCI 7 – Meno per le ottime libere, fantastica qualifica (per la seconda volta quest’anno accede direttamente alla Q2) e chiude undicesimo in gara come nella classifica mondiale. DAJE PETRUX!

MARC MARQUEZ 5 – Parte dalla fantastica pole da record, ma non riesce a battere Rossi negli ultimi giri, finendo non classificato con zero punti. La principale causa è la scelta delle gomme morbide che nel finale perdono grip. Il campione del mondo in carica è quinto nel mondiale a trenta punti da Rossi dopo i primi tre GP. CERCASI UMILTA’

Sanda Urda

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending