Connect with us

Prima Pagina

Palermo-Genoa: Gasperini contro il suo passato

Pubblicato

|

Mister Gasperini elogia M'Baye Niang

I liguri per sognare l’Europa, i siciliani per continuare a strabiliare i loro tifosi, ma Palermo-Genoa è anche una sfida nella quale il mister dei rossoblù ritrova il suo passato. Palermo fu una parentesi sfortunata per il tecnico che, arrivò in un momento difficile e non ebbe il tempo di plasmare il team rosanero, venne esonerato dal vulcanico presidente Zampirini dopo poche giornate.

Mister Gasperini ha aperto la classica conferenza stampa della vigilia elogiando il suo gruppo per i recenti risultati ottenuti in campionato: “Le ultime prestazioni fornite dalla squadra hanno aumentato la fiducia e il morale,ho a disposizione un gruppo encomiabile sotto il profilo dell’impegno e per altri aspetti, per noi è una gara importante“. Il tecnicco dei liguri ha poi risposto a una domanda circa le possibilità del Grifone di arrivare in Europa League: “Accorciare la classifica su chi ci precede è difficile ma non impossibile, qualcuna dovrebbe mollare e noi compiere cose straordinarie“. Infine, si è congedato parlando dell’avversario: “Il Palermo è un’ottima squadra che esprime un buon calcio, non solo Dybala e Vazquez ma tutta la squadra“.

Falque-Pavoletti per il Parma: il Genoa ora sogna

Sognando l’Europa

La squadra ligure arriva decimata al Barbera: assenti gli squalificati Kucka e Roncaglia e gli infortunati Ariudo, Tino Costa, Borriello e Bertolacci. Dopo il successo di mercoledì nel recupero contro il Parma, i tifosi sperano che la squadra possa fornire una buona prestazione anche in Sicilia per continuare a sognare un posto in Europa League. Tra i pali confermato Lamanna, autore di un ottima prestazione contro i ducali; davanti a lui capitan Burdisso con De Maio e Izzo. Nella zona nevralgica troverà spazio il giovane Mandragora al fianco di una delle rivelazioni di questo campionato, il venezuelano Rincon, sulle corsie esterne Edenilson e Bergdich. In attacco ritroverà il posto da titolare Niang con ai suoi fianchi Perotti e Iago Falque.

Vazquez e Dybala nel mirino della Juventus

Vazquez e Dybala la strana coppia

La squadra di mister Iachini si presenta senza il capitano Barreto, dopo l’ottima prestazione in Friuli contro l’Udinese. Difesa a tre composta da Andelkovic, Gonzalez e Vitiello, a protezione di Soorentino. A centrocampo confermato il bulgaro Chochev con Rigoni in veste di incursore e Jajalo come interditore, mentre ad occupare le corsie esterne saranno Rispoli e il marocchino Lazaar (autore di un gran goal nell’ultima giornata). In attacco confermatissima la coppia Vazquez-Dybala.

Luca Minetti

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending