Redazione

Inter, Sneijder innamorato pazzo di Strama

Inter, Sneijder innamorato pazzo di Strama
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il fantasista olandese stregato dal giovane tecnico romano

MILANO, 24 LUGLIO – C’era una volta un giocatore svogliato che non aveva più voglia di indossare la casacca nerazzurra, che aveva mal di pancia come Ibra e che faceva delle prestazioni mediocri. Quel giocatore era Wesley Sneijder. Si esatto, era quel giocatore che ora ha una voglia matta di riprendere a calcare il prato verde di San Siro (tant’è che si è allenato anche in vacanza, ndr), vestire ancora il nerazzurro che tante soddisfazioni gli ha regalato con quel Triplete di cui fu protagonista e continuare a regalare emozioni. Vi chiederete come mai è successo tutto ciò. La risposta è semplice, e corrisponde al nome del tecnico della Beneamata: Andrea Stramaccioni. Infatti Wes è calcisticamente innamorato del tecnico romano tale da sposare in pieno il suo progetto (salvo cessione improvvisa da parte della società dovuta ad offerta irrinunciabile, ndr). Ecco le parole dell’olandese a soccernews: “Dopo Mourinho è sicuramente lui il migliore. E non lo dico perché è l’attuale allenatore, ma per il tipo di gioco che propone e perché porta entusiasmo.” E sulla sua permanenza all’Inter dice: “Credo che resterò all’Inter, anche perché mi trovo benissimo. Ci saranno rinforzi di mercato e c’è un allenatore very good, molto bravo“.

DOVE GIOCA WES? – Ora c’è da collocare Wes nello schema tattico di Strama: il suo ruolo ideale sarebbe dietro una punta nel 4-2-3-1 al centro dei tre, oppure dietro due punte nel 4-3-1-2, infatti in entrambi gli schemi avrebbe libertà di muoversi e creare superiorità numerica e di conseguenza essere pericoloso per gli avversari. Difficile un suo impiego in un 4–3–3, dove dovrebbe occupare la corsia laterale nel tridente, o in un 4-4–2, dove comunque potrebbe giocare come seconda punta oppure come esterno a sinistra nei quattro di centrocampo: in entrambi i casi però sarebbe più legato alla posizione e difficilmente potrebbe spaziare. Stramaccioni però sta plasmando, da quello che abbiamo visto finora, un’Inter pronta a sopportare tutti i moduli, a cambiare in corsa, ad adattarsi all’avversario ma anche in grado di imporre il proprio gioco. Sneijder sarà una pedina fondamentale, da lui ci si aspetta la palla decisiva per Milito o per altri giocatori che potrebbero sostituirlo. Una cosa è certa: Wes è carico, sposa il progetto, è entusiasta del suo allenatore, quindi sarà disposto a giocare in qualsiasi ruolo pur di essere utile alla causa nerazzurra. Questo fa ben sperare i tifosi interisti, la società ed il suo allenatore per una stagione da protagonista..

Massimiliano di Cesare

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *