Davide Luciani
No Comments

Pagelle Bruges-Dnipro 0-0: Konoplyanka dissidente, Rafaelov disappeared

L'esterno del Dnipro, accostato alla Roma, conferma di essere un giocatore molto interessante e dal futuro roseo

Pagelle Bruges-Dnipro 0-0: Konoplyanka dissidente, Rafaelov disappeared
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Bruges e Dinipo non si fanno male nell’andata dei quarti di Europa League. Ecco le nostre pagelle dell’incontro.

PAGELLE BRUGES

RYAN 6.5 – Inoperoso per quasi tutta la gara, nel finale compie due interventi che evitano la beffa. VIGILE.

DE FAW 6.5 – Primo tempo arrembante, secondo più guardingo. Nel complesso non dispiace. Sfiora il gol.  DI TUTTO UN PO’.

DE SIMONS 7 – Annulla Kalinic e guida la difesa con autorità. GENERALE.

MECHELE 6.5 – Segue le indicazioni di De Simons e si rivela un buon partner di difesa. ALLIEVO.

DE BOCK  5 – Potrebbe osare molto di più, invece, non solo rimane fermo sulla sua zolla, ma rischia anche nel finale. BLOCCATO.

VORMER 5 – Troppo confusionario in fase offensiva: non combina granché. INSIPIDO.

SILVA 6 – Prova a far girare la squadra nel primo tempo, ma, nella ripresa perde di colpo intensità. INTERMITTENTE.

VAZQUEZ 5 – Solo omonimo dell’argentino del Palermo, dimostra che il nome non fa il giocatore. QUERELATO.

RAFAELOV 4.5 (IL PEGGIORE) – Mai uno spunto o un’idea. Novanta minuti di nulla. DISAPPERARED. (COOPMAN SV)

OULARE 5 –  Titolare in Europa League ad appena 19 anni finisce per pagare dazio a livello emotivo. TIMIDO. (DE SUTTER 5.5 – Dentro per dare più esperienza e peso in avanti, si sbatte, ma non è aiutato. SENZA RIFORNIMENTI.

IZQUIERDO 6 – Uno dei pochi a provarci, sfiora il gol e cerca qualche spunto offensivo. PROPOSITIVO. (DIERCXX SV).

ALL. PREUD’HOMME 5.5 – Troppo prudente nella ripresa dopo un buon inizio. Poteva e doveva rischiare di più in questa gara. RINUNCIATARIO.

PAGELLE DNIPRO

BOYKO 6.5 – Non molto impegnato, ma bravo ad opporsi a Izquierdo. REATTIVO.

FEDEXKYJ 5.5 – Vista la pochezza del suo avversario potrebbe rischiare di più, invece si limita a controllarlo. SCOLASTICO.

DOUGLAS 6 – Sui calci da fermo si addormenta spesso e volentieri, però nell’uno contro uno non lascia passare nulla. YIN E YANG.

CHEBERYACHO 6 – Un po’ in crisi all’inizio, acquista fiducia con il passare dei minuti. CARBURAZIONE LENTA.

MATOS 6 – Tra i quattro terzini in campo è quello che rischia di più in fase di spinta. MOSCA BIANCA.

LUCHKECICH 6.5 –  Ad appena 19 anni gioca da veterano e si prende rischi da leader. SFRONTATO. (GAMA SV).

KANKAVA 6 – Deve controllare gli avversari e, visto quel poco che ha davanti, non ha problemi. SERATA RELAX.

FEDORCHUK 6 – Anche lui fin troppo tranquillo. Si aspettava una battaglia, trova un party. UN COCKTAIL, PLEASE!

KONOPLYANKA 6.5  (IL MIGLIORE)– Nel finale prova a rompere l’armistizio, sfiorando il gol. Il più vivace dei suoi. DISSIDENTE.

ROTAN 6 – Si muove molto, ha una palla interessante che sbaglia, ma non dispiace. TROTTOLA. (BEZUS SV)

KALINIC 5 – Dovrebbe essere il terrore numero uno per i belgi, si rivela, invece, fin troppo mansueto. DELUSIONE. (SELEZNYOV SV).

All. MARKEVICH 6 – Il pareggio a reti bianche lascia tutto aperto nel ritorno, anche se i suoi dovranno fare più di quanto fatto vedere ieri. COL MISURINO.

Davide Luciani

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *