Roberto Cusimano
No Comments

Europa League, quarti: Siviglia in rimonta, pari tra Brugge e Dnipro

Bacca e Suarez ribaltano la rete iniziale di Ryazantsev. A Brugge 0-0 tra i belgi e il Dnipro di Konoplyanka. Tra una settimana i match di ritorno

Europa League, quarti: Siviglia in rimonta, pari tra Brugge e Dnipro
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Nelle altre due gare dei quarti di finale di Europa League tanto equilibrio sia in Belgio dove il Club Brugge ha pareggiato 0-0 contro il Dnipro sia in terra spagnola tra Siviglia e Zenit, gara comunque vinta dagli uomini di Unai Emery per 2-1. Alla rete iniziale di Ryazantsev hanno risposto nella ripresa Bacca e Suarez. Entrambe le qualificazioni dunque si decideranno nel match di ritorno, in programma giovedì 23 aprile.

A Brugge protagonista assoluto è stato il portiere dei padroni di casa che più volte ha evitato la rete degli ospiti, soprattutto con un super Konoplyanka, gioiellino ucraino accostato anche a diversi club italiani. Una delle rare occasioni per il vantaggio del Club Brugge ce l’ha De Feuw ad inizio ripresa ma incredibilmente la palla finisce fuori. Nell’ultimo quarto di gara si vede praticamente solo il Dnipro e sia Rotan che Konoplyanka impegnano non poco il portiere australiano Ryan costretto ai miracoli pur di evitare lo 0-1 che avrebbe peggiorato non poco il discorso qualificazione. Belgi che comunque rimangono imbattuti nella competizione, una bella soddisfazione arrivati a questo punto, adesso però dovranno almeno pareggiare 1-1 in Ucraina per passare il turno.

Siviglia – Zenit era stata presentata e si è poi rivelata infatti una gara equilibrata. Due assenze importanti da una parte e dall’altra, Bacca (inizialmente in panchina per gli spagnoli) e Hulk per i russi. Squadra di casa che stenta a decollare nel primo tempo e così l’occasione buona capita al russo Ryazantsev al 18′ ma di testa manda la palla fuori. Una decina di minuti dopo però al giocatore in maglia numero 5 ricapita un’altra ghiotta occasione che stavolta non fallisce portando così un po’ a sorpresa i russi in vantaggio. All’inizio della ripresa il tecnico spagnolo fa capire di non aver gradito i primi 45 minuti della sua squadra e opera due sostituzioni, entrano Mbia e Suarez al posto di Coke e Iborra. Tuttavia ad andare vicino alla rete dello 0-2 è ancora lo Zenit con Witsel. Emery così butta nella mischia anche Bacca, tra i migliori realizzatori della Liga e il colombiano ripaga l’allenatore siglando al 73′ il pareggio. A tre minuti dal termine lo sforzo fatto dagli andalusi per capovolgere la situazione ha esito vincente grazie al gran gol realizzato da Denis Suarez, un tiro a volo cui Lodygin non può nulla. Giovedì prossimo a San Pietroburgo si decideranno le sorti di questa doppia sfida, siamo certi di assistere ad un’altra gran partita.

 Roberto Cusimano

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *