Connect with us

Buzz

Perchè Luis Enrique è migliore di Guardiola

Pubblicato

|

Luis Enrique, primo anno sulla panchina del Barcellona, come Van Gaal nel 2010 al Bayern
Guardiola - Luis Enrique: chi è il migliore?

Guardiola – Luis Enrique: chi è il migliore?

Tra similitudini e punti di discordanza, Luis Enrique sta ricalcando molto del cammino solcato da Guardiola quando fu alla guida del Barcellona, ma, forse, l’ex allenatore di Roma e Celta Vigo, ha addirittura superato il maestro e attuale tecnico del Bayern Monaco, non tanto nei risultati, quasi inimitabili quelli dell’ex tecnico dei blaugrana, quanto nella leadership e nei piccoli cambiamenti di squadra.

MESSI, IL NUOVO RUOLO SOLO CON LUIS ENRIQUE- Fecero molto scalpore il tentativo di Guardiola di allontare Messi dalla porta, facendo ritornare in fascia. Il tecnico del Bayern Monaco non riuscì nel suo intento a causa dei capricci dell’argentino e della vena realizzativa della Pulce che lo rendeva imprescindibile in zona gol. Luis Enrique invece dopo polemiche e dichiarazioni che lasciavano trapelare astio dell’asso blaugrana, è riuscito, rimanendo fermo nella sua posizione, a far desistere Messi dalla sua testardaggine, facendolo tornare nel ruolo di inizi carriera. Inoltre l’allenatore asturiano è riuscito ad inserire nel gioco un attaccante come Suarez, ossia una punta centrale, cosa in cui Guardiola aveva fallito, emblematico, infatti, fu il caso Ibrahimovic.

LUIS ENRIQUE, LEADERSHIP E UN GIOCO SPETTACOLARE- Luis Enrique è stato l’unico allenatore che, assieme al compianto Tito Vilanova, ha ridato al Barcellona stralci del gioco e della bellezza dei tempi di Guardiola. L’attuale allenatore del Barça è riuscito a ricreare un gruppo unito, ridare motivazione e voglia di vincere. Inoltre è stata fenomenale la rilettura chiave tattica che il tecnico è riuscito a far esprimere ai suoi giocatori, fenomenale la gestione dei calci piazzati (ad esempio, la punizione del Psg, nella quale i calciatori blaugrana con la tattica del fuorigioco, hanno messo in offside numerosi calciatori transalpini).

BARCELLONA, UNIONE DI GRUPPO E INDIVIDUALITÀ- Inoltre il Barcellona degli ultimi anni peccava sempre nell’affidarsi alle individualità e spesso lasciava a desiderare nel gioco corale e nell’unione di gruppo. Il tecnico blaugrana è riuscito nell’unire nuovamente il gruppo, nell’inserire fuoriclasse del calibro di Suarez, laddove Guardiola aveva fallito, non snaturando l’idea del club catalano. Oggi invece la squadra blaugrana appare sempre un club da un lato con grandissimi fuoriclasse, dall’altro mostra una grandissima umiltà, l’unità di intenti è spettacolare, la voglia di arrivare primi sul pallone è unica, il ritmo impresso alla gara singolare e tali caratteristiche solo un grande allenatore come si è dimostrando e si sta affermando Luis Enrique poteva ridarle ad una squadra già ampiamente sazia.

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending