Connect with us

Cronaca

Expo2015, Mc Donald’s e una figura da Pagliacci

Pubblicato

|

Lo spot di Mc Donald's infiamma gli animi alla vigilia di Expo2015.

Il cameriere, compito, chiede al bambino:”E tu, che pizza vuoi?”. Il pargolo, sprizzando simpatia da tutti i pori, risponde: “Un Happy Meal”. È l’ultimo spot di Mc Donald’s, ed è un autogol clamoroso. Come può lo Sponsor Ufficiale di Expo2015 denigrare in questo modo la pizza, piatto simbolo della cucina italiana? Expo dovrebbe (doveva?) essere l’evento in grado di ridare slancio e immagine all’Italia, e non a caso è stato scelto il cibo come tema della candidatura milanese. Su poche cose riusciamo ad essere i numeri 1  – non certo su come si organizza un’Esposizione Universale – e la cucina è una di queste. La questione è presto diventata politica, con il Movimento 5 Stelle che ha chiesto sia la cancellazione di Mc Donald’s dalla lista degli sponsor, sia quella dello spot dalle programmazioni televisive. Una tipica questione all’italiana quindi, e non tragga in inganno la totale americanità del Fast Food del Pagliaccio. Italiano è chi ha ideato lo spot, italiano è chi lo ha prodotto e italiano è chi l’ha interpretato. Italiano è chi l’ha approvato e messo in onda, così come italiana è la curiosa tendenza ad automartellarsi allegramente gli zebedei, sputtanando le proprie eccellenze al soldo del miglior offerente.

Sarà il derby a ridare lustro a Expo2015?

Sarà il derby a ridare lustro a Expo2015?

DERBY IN CUCINA – Intendiamoci, non è nostra intenzione promuovere campagne di boicottaggio nei confronti di Mc Donald’s o azioni simili. Sarebbe un atto di incoerenza dato che chi vi scrive – come molti altri – ha da tempo immolato la propria linea sull’altare del Mc Bacon. Il problema è che il leit motiv dell’Esposizione Universale è la nutrizione, che passa gioco forza anche da un’alimentazione sana. Mc Donald’s non è sbagliato in quanto tale, ma all’Expo è semplicemente fuori luogo. Sarebbe come andare a San Siro e guardare il Derby dai maxi schermi. A tutti piace seguire le partite alla Tv, ma se si va allo stadio è per vedere altro. Ecco, proprio il Derby, a due settimane dall’inizio di Expo2015, potrebbe restituire all’evento un po’ dello smalto perso con questa gaffe. Se Ranocchia e Montolivo si scambiassero Strangozzi e Polenta al posto dei gagliardetti; se Nagatomo rispondesse con del Sushi alla Paella di Diego Lopez; se Menez e Mexes bagnassero con del Bordeaux l’Asado grigliato da Palacio e Icardi, allora si che avremmo uno spot imperdibile. Con buona pace dei pagliacci.

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending