Connect with us

Milan

Le big d’Europa a caccia del “Mago” Klopp

Pubblicato

|

Le big d'Europa a caccia del "Mago" Klopp

Jurgen Klopp lascia il Borussia Dortmund. E’ la notizia della mattinata, clamorosa, in quanto il tecnico aveva rinnovato poche settimane fa il proprio contratto con il club giallonero, ma anche per l’effetto domino che scatenerà. Il Mago di Stoccarda infatti, dà il via al giro di allenatori, nonostante un futuro ancora incerto (“Non ho ancora avuto contatti con altri club” le sue parole in conferenza).

IL SOGNO PREMIER – Klopp prenderebbe volentieri in considerazione una proposta dalla Premier League, il campionato che lo attira maggiormente. Proprio in terra inglese ci sono dei club molto interessati, e che probabilmente in estate cambieranno guida tecnica. A partire dal Liverpool, stanco di un Brendan Rodgers che sta per fallire l’obiettivo minimo stagionale – ovvero la qualificazione alla prossima Champions League – passando per Manchester City e Arsenal. Situazione complicata in casa citizens, con il presidente Al Mubarak che al termine della stagione potrebbe anche decidere di strappare l’ormai ex Dortmund alla concorrenza, preferendolo così a Vieira, attualmente tecnico delle giovanili; Klopp rappresenterebbe inoltre una valida alternativa al nostro Ancelotti, indeciso se restare o meno sulla panchina del Real per un’altra stagione. Ma attenzione ai Gunners, e alla possibile separazione da Arsene Wenger dopo ben 19 anni.

NELLA TERRA DEL MODELLO SACCHI – Comunque, vedere Jurgen Klopp in Italia non è pura utopia, anzi. Sono tre le big in cerca di un allenatore per la prossima stagione, due se consideriamo che il Napoli ha già un accordo di massima con Luciano Spalletti. Il club azzurro non rappresenta comunque l’ambiente ideale per Klopp, alla ricerca di una squadra composta da giovani di prospettiva. Restano quindi Roma e Milan. Un Mago per la Magica, soluzione ideale. Una squadra che nell’ultimo periodo ha dimostrato che di magico non ha praticamente nulla, anzi si: è scomparsa improvvisamente, anche questa è magia. Pallotta potrebbe attuare una mezza rivoluzione, interrompendo il rapporto con Rudi Garcia, che a metà stagione si comportava da spaccone dichiarando battaglia alla Juventus, mentre ora rischia di non prendere neanche l’ultimo posto utile per la Champions. Non una mezza, ma un’intera rivoluzione è invece da prendere in considerazione per rifare grande il Milan. Berlusconi lo sa, la Cina ne è a conoscenza. E Klopp sarebbe l’uomo da cui ripartire.

@PepLandi

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending