Gianpiero Farina
No Comments

Serie A Beko, 26a giornata: Milano prima matematicamente. Reggio batte Sassari

L'Armani batte Roma ed è sicura del primato. La Grissin Bon supera i sardi

Serie A Beko, 26a giornata: Milano prima matematicamente. Reggio batte Sassari
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Milano travolge Roma e si aggiudica la regular season: è questa la principale notizia della 26a giornata di Serie A Beko che è stata chiusa dal posticipo del lunedì tra Avellino e Pistoia. Vittoria della Sidigas che rimane così in corsa per i play off. 73-69 il risultato finale con gli irpini che, non avendo Anosike in perfette condizioni, si sono affidati a Banks, Harper e Green. Alla Giorgio Tesi non basta un ottimo CJ Wiliams.

PRIMO POSTO MATEMATICO – Milano dimostra ancora una volta la sua netta superiorità. Primo posto matematico con quattro giornata ancora da giocare nella regular season di questa Serie A Beko. Il 77-56 imposto a Roma segna la ventesima vittoria consecutiva per l’Armani. Samuels (18 punti) in giornata di grazia e l’Acea non è riuscita ad arginarlo. A niente sono serviti i 18 punti di Ejim.

Reggio Emilia ha battuto Sassari nella 26a giornata di Serie A Beko.

Reggio Emilia ha battuto Sassari nella 26a giornata di Serie A Beko.

REGGIO SUPERA SASSARI. VENEZIA BATTE CANTU’ – Alle spalle della capolista il duello è sempre più acceso. Reggio Emilia, dopo Venezia, supera anche Sassari per 74-66. Polonara con 15 punti e Kaukenas con 13 tengono la Grissin Bon al secondo posto e staccano la squadra di Sacchetti di 4 punti. Inutili le buone prestazioni di Logan (19 punti) e Lawal (16 punti). In compagnia degli emiliani al secondo posto c’è Venezia vittoriosa contro Cantù per 89-68.  Super Viggiano, autore di 21 punti. Metta World Peace si ferma a 12.

VINCONO TRENTO, CAPO D’ORLANDO, CREMONA E VARESE – In uno dei due anticipi della 26a giornata di Serie A Beko, Trento batte 77-65 Pesaro e centra la quinta vittoria consecutiva. La Dolomiti Energia si conferma così al quinto posto in classifica grazie soprattutto ai 21 punti di Mitchell.  Inutili per la Consultinvest i 19 punti di Rossi. Nel secondo anticipo Capo d’Orlando supera 66-65 Brindisi che ferma quindi la sua corsa. Vittoria di carattere quella dell’Upea che si porta a + 9 sul fanalino di coda Caserta. E proprio la Pasta Reggia, subisce l’ennesima sconfitta per mano di Varese. 84-80 il risultato finale, frutto di un grande Maynor (20 punti) e Openjobmetis che raggiunge praticamente la salvezza. Infine Cremona supera Bologna 81-76 agganciandola così al settimo posto in classifica. Non bastano i 21 punti del solito Hazell. La Vanoli è trascinata dai 15 punti di Clark.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *