Connect with us

Football

Verso Lazio-Empoli: conferenze e probabili formazioni

Pubblicato

|

Pioli Lazio-Chievo.

Terzo posto in classifica e finale di Coppa Italia: la Lazio è proprio in un momento magico. Domani ci sarà Lazio-Empoli e per i biancocelesti sarà l’occasione per provare ad insidiare il secondo posto della Roma, impegnata nella difficile trasferta di Torino.

QUI LAZIO – Pioli non vuole assolutamente fermarsi ora: “Abbiamo fatto cose belle ma ancora non abbiamo raggiunto niente. Vogliamo portare a casa qualcosa e finché non ci riusciremo dovremo continuare così. Non credo ci sia il pericolo di distrarsi perché c’è molta umiltà”, queste le parole del tecnico biancoceleste nella conferenza della vigilia. L’ex allenatore del Bologna vede la sua come una squadra speciale: “Una squadra normale può farsi prendere dal momento di euforia e giocare senza concentrazione ma noi non siamo normali, siamo una squadra speciale”. Vincendo domani verrebbe eguagliata la striscia di vittorie consecutive della Lazio di Maestrelli: “I complimenti fanno piacere ma noi non pensiamo ai record. Siamo arrivati a questo punto perché abbiamo sempre pensato di partita in partita”. Infine una battuta sulla brutta sconfitta dell’andata: “Qualora fossimo passati in vantaggio magari la gara sarebbe andata diversamente. Fummo puniti su due disattenzioni”. Radu ancora out, Marchetti a riposo dopo la frattura del setto nasale, Basta e Mauricio assenti per squalifica dopo l’ammonizione di Cagliari: per Lazio-Empoli in casa biancoceleste è emergenza difesa. De Vrij è l’unico superstite tra i titolari e dovrebbe essere affiancato da Cana, favorito su Novaretti e Ciani. Il reparto arretrato, davanti a Berisha, dovrebbe essere completato da Cavanda e Lulic, che dovrebbe quindi arretrare sulla linea dei difensori. A centrocampo il solito tandem Biglia-Parolo. Il trio Anderson-Mauri-Candreva alle spalle di Miroslav Klose.

Sarri ha parlato alla viglia di Lazio-Empoli.

Sarri ha parlato alla viglia di Lazio-Empoli.

QUI EMPOLI – Sarri non vuole che il suo Empoli diventi la vittima sacrificale della Lazio: “Affrontiamo una squadra che sembra un rullo compressore. Sarà una gara difficilissima e dobbiamo essere pronti ad affrontarla”. I biancocelesti sono assolutamente diversi all’andata e questo il tecnico dei toscani lo sa bene: “Credo che sarà una gara completamente diversa rispetto a quella dell’andata. Oggi loro hanno certezze che un girone fa non avevano e possono ambire al secondo posto”. Ma che Empoli dovremmo aspettarci? “Spero la squadra sia arrabbiata dove la sconfitta contro la Juventus, dove abbiamo offerto una buona prestazione senza raccogliere nulla, e che questa rabbia si trasformi in determinazione. Dovremo provare a tenere il pallino del gioco. Giocheremo di nuovo in un grande stadio e di fronte ad un grande pubblico”. Infine una battuta sulla condizione di alcuni giocatori: “Barba e Tonelli stanno meglio. Vedo molti giocatori in crescita come Laurini, che sembra essere tornato al top, e Zielinski”. Sarri, per questo Lazio-Empoli dovrebbe affidarsi al solito 4-3-1-2. Hysai, Rugani, Barba e Mario Rui formeranno il reparto difensivo davanti a Sepe. Vecino, Valdifiori e Croce dovrebbero essere i tre di centrocampo con Saponara in appoggio a Pucciarelli e Maccarone.

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending