Connect with us

Football

Verso Torino-Roma: conferenze e probabili formazioni

Pubblicato

|

Garcia parla in conferenza alla vigilia del match contro il Chievo

Sono da poco terminate le conferenze di Ventura e Garcia, tecnici rispettivamente di Torino e Roma che si affronteranno domani in vista della 30^ giornata di Serie A. Ecco le loro parole e le probabili formazioni, a partire dall’allenatore ospitante.

CONFERENZA STAMPA VENTURA

Ventura. in vista di Torino-Roma, deve rinunciare a Vives, Gazzi e Molinaro.

L’allenatore del Torino Ventura ha parlato del match contro la Roma

Sala stampa interessata subito agli obiettivi dei granata e a quanto conti questa partita in vista di una possibile qualificazione alla prossima Europa League. La risposta di Ventura è chiarissima e non lascia spazio all’immaginazione, non risparmiando una frecciatina ai giallorossi: “Molto più di quanto fosse lecito immaginare solo un mese fa. Noi siamo in corsa per l’Europa, loro impegnati a difendere con i denti un secondo posto che sembrava scontato. Devono stare attenti perchè la Lazio di Pioli è la più in forma del campionato. Dalla Roma mi aspettavo maggiore competitività contro la Juventus, ma i bianconeri sono stati bravi  a non sbagliare mai niente”.

Ma l’allenatore granata approfitta della domanda seguente per mettere le mani avanti e puntualizzare il pensiero espresso in precedenza: “Il risultato finale non potrà in alcun modo scalfire quanto di buono è stato fatto quest’anno. Il Napoli, come il Milan e l’Inter, rientra nelle grandi delusioni di questa stagione. Sono squadre che si sono attrezzate per giocarsi un posto di vertice e invece sono lì assieme a noi. Questo vorrà pur dire qualcosa?”.

Argomento che poi si sposta sull’avversario di domani, la Roma di Rudi Garcia: “Ora ci tocca affrontare la Roma che rispetto all’andata sembra meno in forma, ma non dobbiamo illuderci. Serviranno grinta, ritmo, concentrazione. Capacità di leggere bene la gara”.

Infine, l’ex tecnico del Bari avvisa Bruno Peres, oggetto delle mire giallorosse: “Lui sa di avere delle ottime doti, è un giocatore dalle grandi potenzialità. Ma secondo me non è ancora pronto per certi palcoscenici, per lui sarebbe meglio fermarsi ancora un anno a Torino, per completare il suo processo di crescita e poi a quel punto tentare il grande salto”.

CONFERENZA STAMPA GARCIA

Conferenza che si apre con una domanda su e Daniele De Rossi e sulle sue condizioni fisiche: “Ha una piccola frattura ad una vertebra da almeno 3 settimane. Non cambia nulla, è lui che deve gestire il dolore. Non sono preoccupato.

Garcia poi risponde alla domanda sul Torino, mostrando grande rispetto per l’avversario: “E’ una buona squadra, che sta facendo una bella stagione. E’ sempre difficile giocare a Torino ma, detto questo, non cambia nulla sul nostro obiettivo. Giocheremo per vincere questa partita come abbiamo fatto sempre”.

L’ex tecnico del Lille poi non si sbilancia sulla corsa al secondo posto e sul duello con la Lazio: “Sono concentrato solo sulla gara di domenica. Noi giochiamo sempre per vincere la partita che giochiamo”.

L’allenatore giallorosso poi dice la sua sulla possibile frattura creatasi tra Pallotta e la Curva della Roma: “Risponderò solo sulla seconda parte. La giustizia sportiva italiana è fatta così: c’è un uomo che il giorno dopo giudica i fatti del week-end. Tutti gli altri paesi hanno una commissione dove c’è dibattito, mi sembra che la giustizia sportiva italiana debba migliorare, non è concetto di giustizia un uomo che decide da solo il giorno dopo. Le cose che sono successe prima e dopo con i tifosi e con la curva e con i giocatori io le prendo come capricci degli innamorati. C’è amore tra i giocatori e i tifosi“.

Domanda poi che affronta la tematica della possibile rescissione consensuale di Maicon e le possibilità di rivedere prima di fine campionato Castan e Balzaretti: Maicon sta molto meglio ma non abbastanza per esser convocato. Io spero che lui possa tornare il prima possibile, per il momento dobbiamo gestire il carico per non tornare indietro nell’evoluzione del suo ginocchio. Balzaretti è tornato in gruppo e ha giocato un tempo con la primavera. Dopo 18 mesi fuori rosa per giocare c’è bisogno di tempo. Sarà convocato domani. Per Castan è diverso, lui ha avuto una cosa abbastanza seria e non dobbiamo affrettare i tempi. Il fatto di vederlo in campo sorridente e contento già è tanto. Spero che prima della fine della stagione potrà entrare in campo e giocare”.

Infine era inevitabile la domanda sulla Primavera della Roma, sconfitta ieri dal Chelsea per 4 reti a 0: “Sono fiero di loro e la sconfitta di ieri non cambia nulla. Siamo lontani dai migliori d’Europa, sia noi che loro, e questo ci dà la carica. La sconfitta di ieri non toglie niente al percorso che hanno fatto”.

PROBABILI FORMAZIONI TORINO-ROMA

TORINO (3-5-2): Padelli; Maksimovic, Glik, Moretti; Bruno Peres, Benassi, Gazzi, El Kaddouri, Darmian; Maxi Lopez, Quagliarella.

ROMA (4-3-3): De Sanctis; Florenzi, Manolas, Astori, Holebas; Pjanic, De Rossi, Nainggolan; Iturbe, Totti, Ljajic.

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending