Connect with us

Basket

Nba Playoff in arrivo: parte il toto-accoppiamenti

Pubblicato

|

Blake Griffin, Lamarcus Aldridge e Damien Lillard : probabili protagonisti del primo turno di playoff

Il vestaglione di flanella è ripiegato in fondo al letto, il tavolinetto attende in post davanti al televisore e il frittatone di cipolle aspetta solo di essere cotto: ci siamo, manca una manciata di giorni e poi sarà tempo di playoff Nba, l’appuntamento che ogni appassionato di palla a spicchi che si rispetti non si perderebbe per nulla al mondo. Si partirà dal primo turno, quello della scrematura più feroce, che aspetta ancora di assumere la sua fisionomia definitiva, ma se la stagione finisse oggi come potrebbero concludersi i primi duelli della post season? Proviamo a scoprirlo insieme!

LeBron sconfitto nella notte Nba.

LeBron James, 2 volte campione Nba

EST – Atlanta vs Brooklyn: la squadra rivelazione della stagione sfida un’accozzaglia di veterani e reietti sostanzialmente senza speranze, anche se una o addirittura due partite potrebbero portarle a casa alla luce dell’inesperienza che i ragazzi di coach Bud, non abituati ad essere i primi della pista, inevitabilmente pagheranno. 4-1 Atlanta.

Cleveland vs Boston: i biancoverdi sono allenati in maniera celestiale e il futuro gli sorride, ma il presente appartiene a Re Lebron che, coadiuvato da Irving, non farà troppa fatica per avere la meglio sui Celtics. 4-0 Cleveland.

Toronto vs Millwaukee: serie da Eastern Conference se ce n’è una; si vedranno dosi omeopatiche di bel gioco, tante mazzate e soprattutto tantissimi errori, ma anche tanto equilibrio perché la tostaggine dei Raptors sulla carta equivale al talento dei Bucks, ai posteri l’ardua sentenza. 4-3 Toronto.

Chicago vs Washington: potrebbe essere l’ultima cavalcata di coach Thibodeau sulla panchina dei Bulls e sicuramente vorrà concludere in grande stile cominciando col triturare i Wizards, autori di un ottimo inizio di stagione, ma che col tempo si sono liquefatti come neve al sole e difficilmente riusciranno a sorprendere più di una volta Rose&Co. 4-1 Chicago.

OVEST – Golden State vs New Orleans: Anthony Davis è chiaramente il dominatore della lega dei prossimi 10 anni, tuttavia in quest’annata Steph e Klay sono veramente ingiocabili e hanno dei compagni di squadra estremamente migliori di quelli a disposizione dell’ex Kentucky, per questo motivo i Warriors dovrebbero cavarsela con discreta facilità. 4-2 Golden State.

Memphis vs Dallas: Rick Carlisle è un mago della panchina, ma il feeling con Rondo proprio non decolla, inoltre la carta d’identità di Dirk parla chiaro e nel torbido Tennessee si fanno le cose alla vecchia maniera, con feroce determinazione e spirito di sacrificio, poi se a tutto questo aggiungi un Marc Gasol in queste condizioni di forma non c’è veramente scampo per i Mavs. 4-1 Memphis.

Houston vs San Antonio: il confronto tecnico tra Gregg Popovich e Kevin McHale è il più classico dei “Davide contro Golia”, i Rockets hanno il semi-MVP James Harden, ma stanno pagando tantissimo l’assenza di Beverley e il rientro fiacco di Howard, mentre gli Spurs sembrano tornato quelli delle Finals 2014, perciò lo scherzetto, tutto sommato, ci starebbe. 4-2 San Antonio.

Portland vs Los Angeles: come ogni anno la sfiga si è abbattuta sull’Oregon privando i Blazers di Matthews, il segreto meglio tenuto di tutta la lega, proprio sul più bello; i Clippers non saranno forse il gruppo più affiatato dell’Nba e nel ruolo di “numero 3” sono veramente carenti, tuttavia avrebbero dalla loro parta un monello chiamato Chris Paul, il che rappresenta una qual certa garanzia di vittoria. 4-2 Los Angeles.

(RUTTO LIBERO)

Jacopo Bertone (@JackSpartan92)

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending