Connect with us

Football

Il Napoli sprofonda e la Roma ne approfitta: decide Pjanic

Pubblicato

|

Roma-Napoli 1-0, a segno Pjanic con gesto polemico

Ormai in crisi nera, il Napoli ha perso ancora una volta in trasferta, questa volta contro una Roma non al meglio della forma sia fisica che mentale ma comunque brava a concretizzare l’unica vera occasione pericolosa creata in tutta la partita. La squadra di Benitez ha avuto varie occasioni durante tutta la partita ma sprecandole non è riuscita ad acciuffare il pareggio nemmeno dopo gli ingressi di Zapata, Insigne e Gabbiadini.

PRIMO TEMPO – All’inizio Roma-Napoli è una partita molto bloccata tatticamente. La Roma non riesce ad esprimere bene il suo gioco perchè bloccata sempre dal Napoli, che dopo aver recuperato il pallone parte in contropiede, in particolare con Mertens e mette paura alla squadra di Garcia senza mai concretizzare. La Roma al 25′ riesce a sbloccare l’incontro aiutata anche da un errore difensivo del Napoli che regala palla ad Iturbe la allarga su Florenzi che a sua volta la crossa in mezzo dove trova Pjanic che con un piattone spiazza l’incolpevole Andujar. La partita sale di ritmo ma la squadra di Benitez non riesce a concretizzare le occasioni mentre la Roma penserà solamente a difendere.

SECONDO TEMPO – Il secondo tempo di Roma-Napoli vedrà solamente gli azzurri attaccare a più non posso, cercando di trovare il pareggio che la Roma, chiudendosi e schierando un difensore centrale come terzino, vuole evitare a tutti i costi. E ci riuscirà grazie anche al suo portiere De Sanctis che effettua una parata spettacolare ai danni di Gabbiadini salvando il risultato e permettendo alla Roma di vincere la partita.

IL COMMENTO – Roma davvero di poco conto, con un atteggiamento da provinciale che non fa ben sperare i tifosi nonostante la vittoria ottenuta con uno dei pochi tiri in porta. In più, molto aiutata dagli arbitri che steccano qualche espulsione, in particolare quella a De Rossi per doppio giallo e fischiano un clamoroso fuorigioco a De Guzman che si trovava solo davanti al portiere. Il Napoli ormai è in crisi nera e gran parte della colpa va anche data al suo allenatore che partita dopo partita dimostra una chiusura mentale dal punto di vista tattico davvero imbarazzante.

TABELLINO E PAGELLE NUMERICHE:

Roma (4-3-3): De Sanctis 6,5; Torosidis 6, Manolas 7, Astori 6,5, Holebas 5,5 (71′ Yanga-Mbiwa 6); Pjanic 6,5 (69′ Paredes 6), De Rossi 5, Nainggolan 6; Florenzi 6,5 (80′ Ibarbo sv), Iturbe 6; Ljajic 5,5.A disp.: Skorupski, Lobont, Balzaretti, Spolli, Cole, Pellegrini, Verde, Doumbia. All.: Garcia

Napoli (4-2-3-1): Andujar 6; Maggio 6, Albiol 5, Britos 6, Ghoulam 5; David Lopez 6, Jorginho 5; Callejon 5 (61′ Gabbiadini 6), Mertens 6,5, De Guzman 5 (81′ Insigne sv); Higuain 6 (77′ Zapata 6). A disp.: Rafael, Colombo, Henrique, Koulibaly, Zuniga, Strinic, Mesto, Gargano, Hamsik. All.: Benitez

Marcatori: Pjanic (R)
Ammoniti: De Rossi (R), Holebas (R), Albiol (N), Florenzi (R), Torosidis (R)

Top&Flop Roma-Napoli

Top

Manolas 7 – Grande partita del centrale greco della Roma che con autorità e fermezza blocca tutte le iniziative di Higuain neutralizzandolo per tutta la partita. Buona parte della vittoria della Roma è merito suo.

Flop

Callejon 5 – Diversi recuperi difensivi da apprezzare ma ormai non è più il calciatore di un tempo perchè ha completamente perso fiducia nei suoi mezzi e a dimostrazione di questo, basta vedere il contropiede buttato al vento perchè al momento di tirare ha preferito appoggiarla indietro per De Guzman gettando al vento l’occasione.

RaulParrella (@RaulParrella)

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending