Connect with us

Buzz

Storie di Sport: il “Derby del Sole” e il riscatto del Sud

Pubblicato

|

Roma-Napoli è il Derby del Sole.

Quante cose possono avere in comune una lupa e un asinello? A prima vista nessuna, sotto sotto parecchie. Roma e Napoli si somigliano più di quanto forse esse stesse credano, e più di ogni altra squadra incarnano in loro tutta la genuinità della passione calcistica della parte meridionale della nostra penisola. L’amore e il trasporto dei loro tifosi, ad esempio, tocca vette inimmaginabili per le blasonate corazzate del Nord. Roma e Napoli non si tifano, si amano. Non fanno parte della vita dei loro tifosi, loro sono la vita stessa di questi ultimi.

Maradona e Falcao, protagonisti negli anni '80.

Maradona e Falcao, protagonisti negli anni ’80

RISCATTO SOCIALE – Il Napoli è lo specchio di una città tanto bella quanto contraddittoria, la Roma è la valvola di sfogo del popolo capitolino, in perfetta antitesi all’aristocratica superiorità sbandierata dalla metà laziale dell’Urbe. Entrambe hanno rappresentato la via d’uscita da condizioni sociali difficili, unica fonte di gioia in mezzo alle sofferenze. Tre scudetti per la lupa, due per l’asinello, e una rivalità che ha avuto i suoi picchi negli irripetibili anni ’80. La Maggica del Divino Falcao e il Napoli del Pibe de Oro, del quale aggiungere il nome credo sia superfluo. Paulo e Diego, O Cinco contrapposto a El Diez. I due si sono solo sfiorati sul campo, dividendosi equamente decennio e successi. Sugli spalti, nel frattempo, un gemellaggio spontaneo e sincero, tra due tifoserie rappresentanti i capisaldi dell’opposizione al triumvirato dalle maglie a strisce.

PIACERE CROMATICO – Proprio i colori sono la parte più bella di questo racconto. Il Giallo del sole, il Rosso della passionalità meridionale, l’Azzurro di uno dei mari e dei cieli più belli del mondo. Un colpo d’occhio al campo e sei lì, e anche a dicembre ti sembra d’essere in estate. Questo è perchè Roma e Napoli SONO estate, SONO il Sud e ancora oggi SONO la controparte offerta dal Mezzogiorno alla dittatura settentrionale. Domani, proprio a Mezzogiorno, Stadio Olimpico. È qui la festa.

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending