Connect with us

Focus

Roma: i cinque flop peggiori di Walter Sabatini

Pubblicato

|

Bojan Krkic
Stekelenburg

Stekelenburg, uno di cinque flop clamorosi della Roma di Sabatini

Walter Sabatini con il suo grande fiuto e abnegazione alla sua professione, si è conquistato il rispetto di colleghi e addetti ai lavori, oltre che l’ammirazione dei tifosi.  Però, specialmente in una campagna acquisti, è un’impresa assoluta riuscire a non sbagliare nulla. Il Direttore giallorosso ha indovinato molti acquisti, Marquinhos su tutti, pescato dal nulla, alcuni, però, ne ha sbagliati, anche piuttosto clamorosamente viste le attese che li hanno accompagnati a Roma, ma è nel normale ordine delle cose quando sei chiamato a fare tre rifondazioni in tre estati consecutive. Vediamo e analizziamo quelli che possono considerarsi i peggiori flop del Sabatini romano.

MAARTEN STEKELENBURG- Arrivato nella Capitale nell’estate del 2011 con la fama di essere uno dei migliori portiere sul panorama europeo, complice il grandissimo Mondiale del Sudafrica da lui disputato (l’Olanda venne sconfitta in finale dalla Spagna). Ma, giunto a Roma, non ha rispettato le attese. Le maggiori accuse rivolte dall’ambiente al portiere olandese furono la sua indolenza nel voler impare l’italiano, cosa che provocava problemi comunicativi col reparto difensivo. L’avventura giallorossa dell’ex calciatore dell’Ajax fu, però, accentuata negativamente anche da un gioco di squadra che molto spesso latitava e portava, ogni partita, anche due o tre calciatori avversari, da soli, davanti al solo Stekelenburg con grande facilità di segnatura. Tale aspetto evidenziava le prestazioni non all’altezza del portiere, sebbene non fosse lui il solo colpevole.

JOSÉ ANGEL- Grande delusione anche per il terzino spagnolo, voluto fortemente da Luis Enrique. Acquistato dalla Roma con la fama di essere uno dei più forti terzini spagnoli in prospettiva, fece vedere grandissime cose al suo esordio contro il Cagliari, poi, però, complice l’espulsione arrivata proprio al termine di quella partita, e una serie di errori giovanili, il terzino si è perso più da un punto di vista mentale e della personalità.

SIMON KJAER- Grandi aspettative ed entusiasmi furono rivolti anche all’ex centrale del Palermo che, però, non ha reso secondo le aspettative. Alla base di questo fallimento sportivo, probabilmente una diversa modalità di gioco, infatti, Kjaer mostrava palesi difficoltà nel giocare nel lungo tratto di campo, in quanto non velocissimo. Dunque, giocando Luis Enrique con la difesa altissima, risultava per lui complicato rispondere ai contropiedi avversari.

DODÓ- Sul calciatore dell’Inter bisogna fare una premessa. È un calciatore con una grandissima professionalità, abnegazione e cuore, oltre che tecnica. Mette in campo, in allenamento e in partita tutto ciò che ha in corpo, ma ha un limite fisico: il ginocchio, rotto in seguito ad un intervento scellerato di un avversario. Il terzino brasiliano arrivò a Roma con la fama del nuovo Roberto Carlos, così veniva definito in Brasile, ma ha fallito ampiamente le attese, infatti, se da un lato mostrava ottimi spunti tecnici, dall’altro non ha mai dato garanzie sulla sua integrità fisica. Dunque, giocando a sprazzi a causa dei suoi ripetuti infortuni, diventava difficile per lui trovare il ritmo partita e la continuità a livello di rendimento. È davvero un peccato perchè la sensazione è che la colpa sia davvero soltanto il ginocchio.

BOJAN KRKIC- Forse è lui il più grande flop della Roma targata Walter Sabatini. Giunto a Roma con la fama del nuovo Messi, di colui che aveva infranto tutti i record della Pulce blaugrana, nella Cantera del Barcellona, non è mai riuscito ad imporsi in maglia giallorossa. Si poteva scorgere un potenziale immenso, ma, nonostante la sua grandissima professionalità, non è mai stato capace di utilizzare tutto il suo repertorio, probabilmente a causa di limiti caratteriali e di approccio alla partita che lo rendeva più decisivo quando subentrava dalla panchina.

 

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending