Antonio Casu
No Comments

Capo Verde espugna Estoril e riscrive la storia di un popolo

L'ex colonia umilia il Portogallo in una partita di calcio

Capo Verde espugna Estoril e riscrive la storia di un popolo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il calcio è uno sport universale, capace di riscrivere i passaggi più dolorosi della storia di un popolo. Portogallo-Capo Verde non è stata una semplice amichevole, ma il riscatto di una piccola nazione nei confronti degli ex coloni. La gioia dei calciatori capoverdiani, stoici nell’espugnare il campo di Estoril con un netto 0-2, è la gioia di 495000 persone, protagonisti di un match storico. Laddove non sono le guerre a segnare gli equilibri tra due popoli (per fortuna), è lo sport a regalare aneddoti da tramandare ai posteri. Ha vinto Capo Verde, ha perso il Portogallo, ma in fondo il successo è collettivo. L’anima più pura del gioco del calcio si è esaltata alle reti di Fortes e Gegé. La globalizzazione dello sport, sempre più alla portata di tutti, azzera le disparità tecniche e lascia spazio a risultati imprevedibili. Non sarà una partita di calcio a cancellare le ombre del passato, ma un semplice sorriso è comunque uno spunto per esultare ed essere orgogliosi della bandiera che si rappresenta. Anche questo è un simbolo, anche questa è storia.

@antoniocasu_ 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *