Simone Viscardi
No Comments

Nba, risultati della notte: controsorpasso Memphis, Playoff Celtics

I Grizzlies tornano secondi a Ovest, a discapito di Houston (ko con Toronto). Vittoria da Post Season per Boston, Phoenix dice addio ai Playoff Nba

Nba, risultati della notte: controsorpasso Memphis, Playoff Celtics
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La lotta per il secondo posto della Western Conference Nba si fa sempre più serrata. Ieri Houston aveva piazzato il sorpasso, ma oggi è il turno dei Memphis Grizzlies riportarsi appena dietro a Golden State. Texani sconfitti da un super DeRozan, che rilancia ad Est la candidatura dei Raptors. Nella Eastern Boston ritrova un piazzamento Playoff, e a farne le spese sono gli Hornets. Ecco tutti i risultati:

DeRozan, con la maglia di Toronto in Nba

DeRozan, con la maglia di Toronto in Nba

GRIZZLIES REGALI, CHE SFIDA DEROZAN-HARDEN – Memphis pone fine a un periodo da incubo regolando i Sacramento Kings. Randolph è il protagonista principale per i Grizzlies, dimostrando una mano caldissima nel momento chiave del match. I Kings perdono strada facendo Gay, e per i padroni di casa è uno scherzo chiudere sul 97-83. Vittoria che permette quindi a Memphis di operare il controsorpasso su Houston, battuta al termine di una gran sfida da Toronto. Demar DeRozan e James Harden mettono in scena una sfida a suon di canestri, e i canadesi riescono finalmente a superare una squadra da Playoff. Career High per la loro stella (42 punti), decisivo anche nel concitato finale. Alla sirena è 99-96 Raptors. Kyle Korver abbatte a suon di triple i Bucks, e con 11 punti in poco più di un minuto scrive una delle pagine più indimenticabili della storia Nba. Poco da fare per Milwaukee, Atlanta si sbarazza di  loro con facilità e conferma di essere in grandissima forma (101-88).

LE ALTRE, BOSTON TORNA OTTAVA – I Celtics riguadagnano l’ambita ottava piazza ad Est, e lo fanno uscendo vincitori dal parquet di Charlotte. Gli Hornets si affidano a Walker, mentre Gigi Datome rimane a guardare in panchina. Kemba ne mette 28, ma non basta a Charlotte per evitare una sconfitta bruciante (104-116). Successo ai supplementari per i Lakers, ancora grazie a Clarkson (26 punti) e alla compiacenza della difesa di Philadelphia (111-113 il finale). Uno strepitoso Wiggins non basta invece a Minnesota per battere gli Utah Jazz (84-104), mentre i Phoenix Suns dicono definitivamente addio ai Playoff perdendo in casa di Portland (109-86).

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *