Connect with us

Basket

Nba, risultati della notte: controsorpasso Memphis, Playoff Celtics

Pubblicato

|

Randolph, Memphis, Nba.

La lotta per il secondo posto della Western Conference Nba si fa sempre più serrata. Ieri Houston aveva piazzato il sorpasso, ma oggi è il turno dei Memphis Grizzlies riportarsi appena dietro a Golden State. Texani sconfitti da un super DeRozan, che rilancia ad Est la candidatura dei Raptors. Nella Eastern Boston ritrova un piazzamento Playoff, e a farne le spese sono gli Hornets. Ecco tutti i risultati:

DeRozan, con la maglia di Toronto in Nba

DeRozan, con la maglia di Toronto in Nba

GRIZZLIES REGALI, CHE SFIDA DEROZAN-HARDEN – Memphis pone fine a un periodo da incubo regolando i Sacramento Kings. Randolph è il protagonista principale per i Grizzlies, dimostrando una mano caldissima nel momento chiave del match. I Kings perdono strada facendo Gay, e per i padroni di casa è uno scherzo chiudere sul 97-83. Vittoria che permette quindi a Memphis di operare il controsorpasso su Houston, battuta al termine di una gran sfida da Toronto. Demar DeRozan e James Harden mettono in scena una sfida a suon di canestri, e i canadesi riescono finalmente a superare una squadra da Playoff. Career High per la loro stella (42 punti), decisivo anche nel concitato finale. Alla sirena è 99-96 Raptors. Kyle Korver abbatte a suon di triple i Bucks, e con 11 punti in poco più di un minuto scrive una delle pagine più indimenticabili della storia Nba. Poco da fare per Milwaukee, Atlanta si sbarazza di  loro con facilità e conferma di essere in grandissima forma (101-88).

LE ALTRE, BOSTON TORNA OTTAVA – I Celtics riguadagnano l’ambita ottava piazza ad Est, e lo fanno uscendo vincitori dal parquet di Charlotte. Gli Hornets si affidano a Walker, mentre Gigi Datome rimane a guardare in panchina. Kemba ne mette 28, ma non basta a Charlotte per evitare una sconfitta bruciante (104-116). Successo ai supplementari per i Lakers, ancora grazie a Clarkson (26 punti) e alla compiacenza della difesa di Philadelphia (111-113 il finale). Uno strepitoso Wiggins non basta invece a Minnesota per battere gli Utah Jazz (84-104), mentre i Phoenix Suns dicono definitivamente addio ai Playoff perdendo in casa di Portland (109-86).

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending