Sanda Urda
No Comments

Grande Italia e super Rossi al Losail International Circuit

Chiuso il Commercial Bank Grand Prix of Qatar con risultati importanti in tutte le classi per i piloti italiani e la Ducati

Grande Italia e super Rossi al Losail International Circuit
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Rossi vince in Qatar

Rossi vince in Qatar

Ancora dai test IRTA  pre-season si percepiva la sete di vittoria dei piloti e team in tutte e tre  classi del motomondiale. Tante le novità anche in materie di case come l’Aprilia e la Suzuki che tornano in MotoGP, la Ducati con vantaggi Open e nella Moto2 e 3 avviene il cambio del fornitore ufficiale di olio-motore (Liqui Moly). I nuovi piloti sono tantissimi, in MotoGp arriva Jack Miller (CWM LCR Honda) e direttamente dalla Moto3 e Maverick  Vinales (Team Suzuki Ecstar) dalla Moto2, ritorna Marco Melandri (Aprilia Racing Team Gresini) e forse se ne va Dani Pedrosa che da tempo nasconde un problema con il braccio sinistro. In Moto3 si sono iscritti 11 nuovi piloti, tanti italiani nella classe cadetta. Con queste carte in tavola, ci aspettiamo una stagione combattuta fino alla fine e sopratutto all eyes on Ducati.

MOTOGP– Dopo lo show Ttv (seguito di più in televisione che dal vivo) in Qatar, arriva il momento di fare le somme. Rossi lascia il Losail International Circuit super carico dopo la gara più bella di sempre e con il “dieci” che inizia a prendere lentamente forma. Insieme a Rossi sul podio, i due Andrea nazionali entusiasti e felici delle nuove GP15 con “le ali”. Anche loro possono mirare al primato in lista 2015 visti i risultati mostruosi del week end catarese. Torna a casa con il “labbro gonfio” invece, Marc Marquez (Repsol Honda Team). Dopo l’andamento eccellente nelle Fp, in qualifica, il campione del mondo in carica si fa rubare la pole da Andrea Dovizioso (Ducati Team). Anche in gara sbaglia e finisce fuori podio (quinto con 11 punti). Il suo team-mate, Dani Pedrosa, rivela un vecchio fastidio che diventa dolore e gonfiore nel long-run al braccio sinistro. Si dichiara scontento della propria gara e propone una pausa per cercare di risolvere questo intoppo che con il tempo diventa insopportabile. Clima teso nei box Repsol Honda quindi, ma sicuramente sapranno rimediare e forse già dalla prossima gara negli USA, tornerà il monopolio Marquez con possibile Stoner. L’australiano ha accettato di correre nella 8 ore di Suzuka. Meritano il commento anche Aleix Espargarò a Mverick Vinales con le loro Suzuki che hanno trovato la direzione giusta visti i risultati nei test e prove in Qatar.  Nel team Aprilia invece, la direzione giusta è ancora ignota per Melandri sempre ultimo e Bautista out dalla gara dopo un contatto con Marquez.

GUERRA– anche nelle classi più piccole con moto quasi uguali (Kalex in Moto2 e Honda in Moto3) per tutti, sono in tanti a lottare per il podio regalandoci numeri da “Chi ci sa fare” in pista. Nomi da ricordare per la classe intermedia: Tito Rabat campione in carica che non starà da parte a guardare, Sam Lowes con uno stile di guida alla Stoner e con telaio Speed Up, Johann Zarco che era in vetta quando ha rotto il cambio. Da ricordare anche Alex Marquez, fratello di Marc e campione del mondo Moto3 in carica.  Sembra che il nuovo olio non sia perfetto per le Moto2 con diversi team che ne parlano e forse ci sono dei collegamenti di questi problemi e le numerose cadute in gara. Nella classe cadetta i piloti favoriti sono tanti e sopratutto non hanno ancora un capitano visto il passaggio di categoria del iridato Marquez in Moto2 e quella di Miller direttamente in MotoGp.  Sono 6 le giovane promesse con Enea Bastianini (Junior Team Gresini Moto3) e Niccolò Antonelli compagno di squadra, Romano Fenati (Sky Racing VR46 Team) al suo terzo anno nel mondiale e  Andrea Migno nuovo team-mate.  Francesco Bagnaia (Mapfre Mahindra Team) ex-Sky Racing VR46 che si fa notare dalla prima gara con i suoi incisivi sorpassi. A parte Fenati ( in difficoltà dalle qualifiche), tutti gli altri italiani hanno combattuto nelle prime posizioni durante la gara di ieri in Qatar.

Alla prossima!

Foto di Alessandro Giberti @AleGibertiPH

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *