Antonio Fioretto

Tour de France: Wiggins vola nella crono, sua la 19/ma tappa

Tour de France: Wiggins vola nella crono, sua la 19/ma tappa
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il britannico della Sky trionfa nella crono decisiva staccando di più di un minuto il compagno Froome. Il Tour è suo. A podio lo stesso Froome e il nostro Nibali

CHARTRES (FRANCIA), 21 LUGLIO – Oramai è certo: Bladley Wiggins è il re del 99esimo Tour de France di ciclismo. Il corridore nato a Gand, in Belgio, 32 anni fa, ha suggellato il proprio trionfo vincendo la cronometro di oggi. Sarà  il primo britannico a essere incoronato sul gradino più alto del podio alla fine della tradizionale passerella sotto l’Arco di Trionfo.

PERFETTO Wiggins oggi si è comportato da vero cannibale, nella 19esima frazione che ha collegato Bonneval e Chartres, pedalando a tutta negli oltre 53 km di percorso e smentendo chi aveva ipotizzato il “dovuto” contentino al compagno di squadra Chris Froome, che lo aveva traghettato sui Pirenei. Froome in realtà ha provato a vincere, ma alla fine ha pagato 1’16” al proprio capitano, che ha ricoperto il tracciato in 1h04’13”. Comunque, s’è assicurato il secondo gradino del podio.

NIBALI GLORIA ITALIANA Di questo Tour, oltre ai britannici del team Sky, resta anche qualche pennellata d’azzurro, grazie a Vincenzo Nibali che, prima dell’infortunio al polpaccio, ci aveva provato sempre, da solo contro tutti. Wiggins vola verso la vittoria, Froome vivrà di rimpianti almeno fino a quando non metterà le mani sulla Grande Boucle, Nibali è caduto in piedi, centrando l’obiettivo della vigilia: la conquista di uno dei tre gradini del podio. Gli toccherà quello più basso, ma è pur sempre un grosso risultato.

Domani è l’ultima tappa, la passerella verso Parigi. E dopo si inizierà a pensare alle Olimpiadi, con Cavendish super favorito.

Antonio Fioretto

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *