Redazione

Alonso stratosferico, è pole ad Hockenheim!

Alonso stratosferico, è pole ad Hockenheim!
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

HOCKENHEIM, 21 LUGLIO 2012 – E’ un autentico show sotto la pioggia quello di Fernando Alonso ad Hockenheim nelle qualifiche del GP di Germania: pole incredibile con il tempo di 1:40.621, accanto a lui in prima fila Vettel, staccato di 4 decimi. L’altro ferrarista, Felipe Massa, è solo 14°. Bene Schumacher (4° tempo), mentre il suo compagno di squadra Rosberg scatterà 22° per via della penalizzazione inflitta per la sostituzione del cambio. Stessa penalità per Webber, 3°, che partirà 8° e per Grosjean che scatterà addirittura 20°. Le McLaren sono 7° e 8°.

Q1 – Prima manche asciutta, ma le nuvole incombono minacciose sul circuito. Tutti in pista e migliore prestazione di Raikkonen (con gomme medie), 1:15.693, tempo che mette subito tutti sull’attenti. Grosjean e Michael Schumacher si salvano per un pelo dall’eliminazione a spese di Vergne (Toro Rosso), primo degli eliminati e seguito dai piloti Catheram, Marussia e HRT.

Q2 – Ancora prima di iniziare la sessione comincia a piovere abbastanza. Button capisce da buon stratega la situazione ed entra subito in pista con le intermedie (mossa che gli varrà l’accesso in Q3), e lo seguono a ruota tutti gli altri. Hamilton e Schumacher realizzano i migliori tempi mettendosi subito al sicuro, Alonso riesce a qualificarsi tranquillamente mentre Rosberg e Massa incappano in una scelta di tempo sbagliata e rimangono vittime dell’aumento della pioggia. Proprio Rosberg si gioca le full wet ma non riesce a migliorarsi: 17° tempo e penalità per la sostituzione del cambio. Esce di scena anche Perez (Sauber) che nelle libere, sotto la pioggia, aveva fatto segnare ottimi tempi.

Q3 – In terza manche la pioggia gioca un ruolo importante: pista completamente allagata e il primo a farne le spese è Hulkenberg che rischia grossissimo al curvone veloce andando in aquaplaning. Schumacher e le due RedBull sembrano quelli con più possibilità di fare la pole ma ancora una volta Alonso, dopo aver cambiato gomme ed aver montato un set nuovo da bagnato estremo, riesce con un due giri record in successione a strappare la pole agli avversari. Vettel riesce ad agguantare la seconda posizione, terzo Webber (parte 8° per la sostituzione del cambio) e buon quarto tempo per Schumacher. A seguire Hulkenberg (Force India), Maldonado (Williams), Button (McLaren), Hamilton (McLaren), Di Resta (Force India) e Raikkonen (Lotus).

Partenza del GP alle ore 14 (diretta su RaiUno).

Leo Mastromauro

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *