Raul Parrella
No Comments

Liga: il Barça in cima alla Spagna, il Real si lecca le ferite

Anche dopo la sconfitta del Real Madrid contro il Barcellona, la Liga non può dirsi per niente conclusa

Liga: il Barça in cima alla Spagna, il Real si lecca le ferite
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Domenica sera si è giocata una tra le partite più belle al mondo, forse la partita principe della Liga BBVA, ovvero lo scontro non solo calcistico tra Barcellona e Real Madrid che come ogni anno è condito da polemiche e da importanti risvolti per la corsa al titolo finale. Il Barcellona primo in classifica accoglieva tra le mura del Camp Nou, un Real Madrid fortemente contestato nelle ultime uscite tanto da essere oggetto da numerose critiche a partire da Cristiano Ronaldo fino al mister Ancelotti.

Luis Suarez, autore del gol vittoria nel Clasico

Luis Suarez, autore del gol vittoria nel Clasico

VINCE IL BARÇA, CAMPIONATO CHIUSO? – E’ facile collegare le due cose, il Barcellona vince e quindi chiude il campionato. Ma tra dire e il fare c’è di mezzo il mare e in particolare quando in mezzo all’oceano ti trovi Real e Atletico pronte ad abbattere la tua nave, il tutto è davvero difficile. La vittoria di ieri da parte di Messi&Co è stata importantissima perchè ha dato un brutto colpo al morale dei galacticos, già basso a causa delle contestazioni dei tifosi nei giorni recenti alla super partita e sicuramente contribuirà ad infuocare ancor di più le polemiche sulla squadra di Ancelotti. E in tutto questo non bisogna mai dimenticarsi del buon vecchio Atletico Madrid di Simeone che nonostante disti qualche punto in più dai blaugrana, può essere sempre considerato una concorrente pericolosa per il titolo.

CALCI E PUGNI ALL’USCITA DAL CAMP NOU – Come non detto, i tifosi del Real Madrid hanno preso davvero male la sconfitta contro gli eterni rivali blaugrana tanto che quando i propri “beniamini” sono usciti per tornare a casa, i cosiddetti tifosi del Madrid hanno avuto la bella idea di aspettare alcuni giocatori fuori che una volta usciti con le proprie auto, sono stati oggetti di calci e pugni, in particolare sono stati presi di mira Bale e Jesè Rodriguez mentre gli unici a fermarsi ed uscire dalle auto per cercare un chiarimento con i tifosi sono stati il Sergio Ramos e Casillas che hanno provato a placare gli animi ma inutilmente.

Inutile sottolineare la stupidirà di questa gente che può vantare una delle bacheche più invidiate al mondo, con la decima conquistata l’anno scorso e con la possibilità quest’anno di conquistare ancora due titoli su tre ( il Real è uscito dalla Copa del Rey contro l’Atletico ) e soprattutto hanno la fortuna di avere una squadra con i più forti calciatori del mondo e della storia del calcio. Magari capiranno che stanno solamente sprecando fiato perchè non c’è niente da contestare, in particolare quando sei un tifoso del Real Madrid. Naturalmente qualsiasi tipo di violenza legata al calcio ma soprattutto in generale è sempre da condannare e da evitare in qualsiasi modo possibile.

Raul Parrella (@RaulParrella)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *