Giuseppe Landi
No Comments

Il ritorno di Saponara: è standing-ovation al ‘Castellani’

Il talento di Forlì torna ad essere un crack. E il Milan si è già pentito

Il ritorno di Saponara: è standing-ovation al ‘Castellani’
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Fino ad oggi era considerato da molti un giovane sopravvalutato, che non sarebbe mai riuscito a confermarsi in Serie A, dopo l’ottima stagione disputata con l’Empoli nel campionato cadetto. Il Milan l’ha ‘spacciato’ subito come il nuovo Kakà, caricandolo di aspettative, salvo poi considerarlo un flop cedendolo nuovamente ai toscani. Sarri, già a conoscenza delle doti possedute dal ragazzo di Forlì, ha ringraziato i rossoneri, reinserendolo in un progetto neanche lontanamente paragonabile a quello del club di Via Aldo Rossi. L’esordio con l’Empoli nella massima serie, subito gol con l’Udinese. La giornata seguente l’assist decisivo per il pareggio contro la Roma, poi una serie di prestazioni piuttosto altalenanti. Ma Sarri, uomo che mastica calcio non di certo da pochi giorni, continua a dargli fiducia, perché sa che un giorno il suo fenomeno esploderà. Quel giorno è arrivato: doppietta e assist contro il Sassuolo, con il ‘Castellani‘ che si alza in piedi al momento della sostituzione per riservargli una standing-ovation. Meritata, perché alle critiche – probabilmente ingiuste – si risponde così. Il Milan fallisce, ancora una volta, mentre l’Empoli gode. Cose dell’altro mondo.

@PepLandi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *