Kevin Brunetti
No Comments

Nba, i risultati della notte: Nuggets sopraffatti, Harden ne fa 50

James Harden è troppo per i Nuggets, il barba mette a referto un Career high di 50 punti nella notte Nba.. 19 tiri liberi totali per Denver, 25 per Harden

Nba, i risultati della notte: Nuggets sopraffatti, Harden ne fa 50
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Notte Nba da sogno per James Harden, la guardia di Houston mette a referto la bellezza di 50 punti totali cancellando i Denver Nuggets dal parquet. La statistica più interessante però riguarda i tiri liberi: l’intero gruppo di Denver nei 48′ ne ha tirati 19, Harden da solo in 40′ ne ha ottenuti 25. Ognuno la interpreti a modo suo, c’è chi ritiene che il barba sia aiutato dagli arbitri, ma la cosa certa è che i liberi vanno prima conquistati poi segnati. Quindi complimenti James, keep it going!

LOTTA PLAYOFF – Le quattro partite disputate in questa notte Nba si possono dividere agevolmente in due gruppi: quelle in lotta Playoff e quelle in “lotta” per avere il peggior record possibile a fine stagione, nella speranza di migliorare il roster con una buona scelta al Draft. Nel primo gruppo rientra ovviamente il 118-108 rifilato ai Nuggets dai Rockets. Inutile l’ottima prova da 23 punti di Randy Foye, quella da 19 più 12 rimbalzi di Faried e quella da 23 punti di Wilson Chandler. Contro un James Harden così non c’è niente da fare. La seconda gara del gruppo è il 74-72 di Phoenix su New Orleans, con questi ultimi privi di Anthony Davis i Suns hanno ottenuto una W che riaccende un barlume di speranza per i Playoff nella più che ostica Western Conference… Adesso sta a Bledsoe & Co. decidere se guadagnare continuità e ravvivare quella fiamma, o lasciarla spengere miseramente.

“LOTTA” DRAFT – Minnesota Timberwolves-New York Knicks, difficile capire se qualcuno si sia veramente svegliato in piena notte per assistere alla partita tra le due squadre con i peggiori record dell’Nba. Chi l’ha fatto però ha assistito a un 95-92 in favore dei Timberwolves, e a un sempre più decisivo Zach LaVine che partita dopo partita sta mettendo a referto numeri molto simili al favorito per il premio di Rookie of the Year Andrew Wiggins. L’ultima gara della notte ha visto la vittoria 80-73 di Utah sui Lakers, nessun degno di nota nella franchigia di LA, nei Jazz invece bene, come al solito, Gordon Hayward con i suoi 22 punti, 5 rimbalzi e 5 assist.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *