Simone Viscardi
No Comments

Pagelle Inter-Wolfsburg 1-2: addio alle armi, il cuore non basta

L'Inter ci mette cuore e coraggio, ma paga per le colpe di una difesa ancora non all'altezza di certi palcoscenici. I lupi ringraziano, e passano il turno senza aver mai dato sensazione di vera superiorità

Pagelle Inter-Wolfsburg 1-2: addio alle armi, il cuore non basta
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il cuore non basta, se non è supportato da un minimo di capacità tecniche e tattiche. Questa è l’amara conclusione al termine dell’avventura europea dell’Inter, sconfitta anche nella gara di ritorno da un Wolfsburg superiore non tanto nel gioco quanto nella mentalità e nella concentrazione, fattori fondamentali quando si tratta di gare continentali. Si sperava – ma non troppo – nella rimonta ed è arrivato quasi subito il gol di Caligiuri, ci si è illusi con il pareggio sofferto di Palacio ma ogni speranza è stata spazzata via da Bendtner. Addio alle armi per la banda Mancini, alla quale ora rimangono solo una manciata di partite per tentare la risalita in campionato, ma se questo è l’atteggiamento da rimonta, c’è ben poco da sperare. Ecco i voti dei protagonisti:

TOP INTER

PALACIO voto 7 – Cerca in tutti i modi di raddrizzare una serata nata malissimo. Si sbatte come sempre, creando spazi e proponendosi in ogni dove. Trova anche la rete, vorrebbe trascinare i suoi in un epico finale, ma è tutto vano – BRAVEHEARTH

HERNANES voto 6,5 – L’ultimo nelle gerarchie di Mancini, il primo a tentare una sortita offensiva. Sforna l’assist per Palacio, e in generale cerca sempre di regalare giocate utili e di qualità. Andrebbe rivalutato – PROFETICO

CARRIZO voto 6 – Non era facile scendere in campo a San Siro ieri sera, ammettiamolo. Conferma di avere un grande carattere, facendosi trovare pronto dopo i disastri dell’andata. Incolpevole su Caligiuri, forse un po’ lento su Bendtner, ma c’è chi ha fatto decisamente peggio – REDIVIVO

Juan Jesus, principale colpevole in Wolfsburg-Inter

Juan Jesus, principale colpevole in Wolfsburg-Inter

FLOP INTER

RANOCCHIA voto 5 – Al pari di Guarin era l’uomo più in forma del momento, e come il colombiano stecca inaspettatamente proprio quando c’era da dare quel qualcosina in più. Confusionario, anticipato e ancora non capace (in concorso di colpe) di guidare il reparto – GAMBERO

JUAN JESUS voto 4 – Dategli un avversario con cui fare a sportellate, e lui si farà valere. Non dategli però un pallone tra i piedi, o vi metterà in scena “Mille modi di perdere palla”, spettacolo non adatto ai deboli di cuore – FERRO DA STIRO

CAMPAGNARO voto 4 – Non è un terzino, non ne ha il passo, e a De Bruyne servono pochi secondi per capirlo. Il giovane lupo se lo mangia in continuazione sull’out di sinistra, e Caligiuri conta anche sulla sua debacle per siglare il vantaggio – DEMOLITO

PAGELLE NUMERICHE INTER-WOLFSBURG

INTER (4-4-2) Carrizo 6; Campagnaro 4 (dal 22’ s.t. D’Ambrosio 6), Ranocchia 5, Juan Jesus 4, Santon 5,5; Hernanes 6,5, Medel 5,5, Guarin 5,5, Kovacic 5 (dal 10’ s.t. Kuzmanovic 6); Icardi 6, Palacio 7. All. Mancini.
WOLFSBURG (4-2-3-1) Benaglio 7,5; Träsch 6, Klose 5,5, Knoche 5,5, Rodriguez 6; Guilavogui 6, Luiz Gustavo 6; Vieirinha 6 (85’ Arnold s.v.), Caligiuri 7 (73’ Perisic 6,5), De Bruyne 7; Dost 5,5 (64’ Bendtner 6,5). All. Hecking
Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *