Fulvio Fontana
No Comments

Serie B, 32^ giornata: Pescara e Bari ci provano, ma finisce 0-0

Gara veloce e intensa ma alla fine le difese prevalgono. Pescara che rimane in quota e in lotta per i play-off, Bari che forse vi rinuncia

Serie B, 32^ giornata: Pescara e Bari ci provano, ma finisce 0-0
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Nell’anticipo della 32.esima giornata di B, Pescara e Bari pareggiano a reti bianche. Abruzzesi che rimangono in piena lotta play-off con 14 punti nelle ultime 6 gare, Bari che avrebbe dovuto vincere per inseguire traguardi più prestigiosi.

CRONACA – Inizio vibrante, squadre disposte a lottare per cercare la vittoria. Gara intensa e veloce, anche se poche le vere occasioni per trafiggere l’avversario. Pescara più propositivo nella prima parte di tempo, con una buona organizzazione di gioco nonostante le assenze, ma al di là di qualche incursione sul fondo di Memushaj e di qualche discreta iniziativa di Biarnason e Brugman, Guarna inoperoso. Bari che rintuzza gli attacchi avversari per una buona mezz’ora, poi alza il baricentro, proiettandosi con più convinzione nell’area pescarese e procurandosi, nel finale di tempo, un paio di mischie pericolose con iniziative di Caputo e Galano, ma anche Fiorillo risulta alla fine senza voto. Primo tempo combattuto e per certi versi piacevole, parità equa, peccato manchino i gol. Nella ripresa Il Bari entra con un buon piglio e al 6′ Galano si libera bene e fa partire un tiro che finisce poco alto sulla traversa. Replica il Pescara con Melchiorri che s’incunea in area di rigore, viene affrontato da Calderoni, cade e reclama il penalty, ma Fabbri, tra le proteste dei tifosi locali, lascia continuare. Bari che ci prova con insistenza, costretto più del Pescara ad ottenere il bottino pieno per inseguire i play-off e sospinto da circa tremila sostenitori, ma  contesa che sembra sempre in bilico. Nonostante lo sforzo agonistico e la ricerca della porta, pericoli veri per le difese non ce ne sono. Negli ultimi venti minuti i ritmi si allentano, ma è il Pescara ad avere due buone occasioni nel finale con Bjarnason e Caprara, Guarna tuttavia sventa e il risultato non cambia fino al termine: tra Pescara e Bari finisce 0-0. Squadre che hanno lottato ad armi pari, elevato l’impegno agonistico, tuttavia scarsa lucidità e pochi guizzi creativi sotto porta: risultato onesto. Pescara che sale a 47 punti e mantiene i biancorossi a 6 lunghezze a quota 41.

IL TABELLINO:

PESCARA-BARI 0-0 (0-0)

Pescara (4-4-2): Fiorillo; Pucino, Zuparic, Salamon, Rossi; Pasquato (61′ Caprari), Brugman, Memushaj, Bjarnason; Sansovini (78′ Pettinari), Melchiorri. All. Baroni.

Bari (4-3-3): Guarna; Sabelli, Contini, Rinaudo, Calderoni (70′ Defendi); Bellomo, Romizi, Schiattarella; Galano, Caputo (79′ Ebagua), Boateng (63′ De Luca). All. Nicola.

NOTE: Ammoniti Sabelli al 6′ (B), Romizi 18′ (B), Guarna 86′ (B), Melchiorri 65′ (P), Bjarnason 72′ (P)

ARBITRO: Fabbri di Ravenna

Fulvio Fontana

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *