Sanda Urda
No Comments

Moto3, test Jerez: Navarro il più veloce

Insieme alla Moto2, anche la categoria cadetta scende in pista a Jerez per tre giorni di test IRTA

Moto3, test Jerez: Navarro il più veloce
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Dopo un mese di pausa, anche la categoria cadetta è tornata in pista a Jerez per cercare le ultime finiture prima della prima gara 2015. Come per la Moto2, le sessioni sono divise in tre giorni da tre turni ciascuna.

DAY1 – Dopo l’uscita mattutina in cui le “giovani promesse” del motomondiale hanno potuto prendere confidenza con le proprie moto, nel pomeriggio è arrivata la pioggia a “rovinare” i loro piani (solo 6 piloti sono usciti sul tracciato di Jerez de la Frontera e hanno percorso pochi giri). Per l’effetto della combinata dei tempi, il miglior crono è di Niccolò Antonelli (Ongetta-Rivacold) che ha registrato proprio nel suo giro finale (1’49″055). A quasi quattro decimi c’è lo spagnolo Isaac Vinales (Husqvarna Laglisse). Segue la KTM di Brad Binder (RedBull KTM Ajo) seguito a ruota dal suo nuovo team-mate Miguel Oliveira. Crono identico a quello del portoghese l’ho firma anche Danny Kent (Leopard Racing) che si tira dietro anche il nuovo team-mate Hiroki Ono, primo rookie in classifica (nonostante la caduta) e vera sorpresa del Day1. Settimo, a nove decimi dal leader si trova Romano Fenati (Sky Racing VR46) che si è concentrato sulle regolazioni del telaio della sua nuova KTM. John MacPhee (SaxoPrint-RTG) e Karel Abraham (RedBull KTM Ajo) hanno preceduto nella tabella dei tempi l’altro rookie Fabio Quartararo (Estrella Galicia O,O), dominatore sullo stesso tracciato nel Jerez1.

DAY2 – Le mutevoli condizioni meteo si sono fatte sentire anche nel secondo giorno ma i protagonisti decidono di scendere in pista e testare i assetti da bagnato. Sempre per la combinata di tempi, Jorge Navarro (Estrella Galicia O,O) si prende la leadreship con un crono di 1’48″189, segnato nella seconda sessione della giornata con la pista parzialmente asciutta. L’Honda rimane la moto da battere in Moto3 che mette altri 2 piloti nella Top Five (Danny Kent, Fabio Quartararo a otto decimi dal leader).Il campione in carica della RedBull Rookies Cup, Jorge Martin, porta la moto indiana (Mahindra) davanti a Enea Bastianini (il migliore dei italiani nel Day2) e a seguire Isaac Vinales. Il belga Livio Loi (RW Racing)fa il settimo tempo precedendo la copia di tricolori: Noccolò Antonelli e Romano Fenati (Sky Racing VR$&). Entrambi sono stati molto attivi nell’ultima sessione della giornata con l’ascolano vittima di una caduta proprio quando era in testa alla classifica procurandosi una brutta botta ad una mano.

DAY3– di Jerez2 conclusa per la Moto3 con Navarro dichiarato migliore grazie al crono 1’48″189 staccando di quasi otto decimi l’inglese Danny Kent. Terzo Fabio Quartararo, compagno di squadra di Navarro in questa stagione. A chiudere il “poker” Honda c’è Niccolò Antonelli (Ongetta-Rivacold), il migliore tra gli italiani in queste tre giornate di test andaluse. A seguire il rookie Jorge Martin che precede Enea Bastianini, Isaac Vinales e il belga Livio Loi (RW Racing). Romano Fenati conquista la nona posizione davanti al compagno di marca Brad Binder. Da segnalare la caduta di Ana Carrasco (RBA Racing) finita con sospetta frattura della clavicola per la pilota di Murcia.

I tempi della Moto3 del test Jerez2

Sanda Urda

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *