Kevin Brunetti
No Comments

Harden, Westbrook, James o Curry? Nba apri gli occhi, il vero MVP si chiama Chris Paul

Per il premio di MVP Nba i più quotati sono Harden, Curry, James e Westbrook. Viene però escluso colui che più di tutti meriterebbe il titolo: Chris Paul

Harden, Westbrook, James o Curry? Nba apri gli occhi, il vero MVP si chiama Chris Paul
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Con poco più di 14 partite rimaste da giocare, la Regular Season Nba si avvia al termine, e come ogni anno prendono improvvisamente vita le discussioni sull’MVP. I più quotati da media e addetti ai lavori sono: Steph Curry, seguito a ruota da James Harden, LeBron James e Russell Westbrook. In questa bagarre di nomi viene però lasciato fuori quello che, statistiche alla mano, è il più meritevole di tutti. Direttamente da Los Angeles, Chris Paul.

Westrbook e Curry

Westrbook e Curry sono i più quotati, ma perdono più palloni e garantiscono meno punti totali rispetto a Chris Paul

L’APPARENZA INGANNA – Ad una prima occhiata, è comprensibile come le statistiche possano trarre in inganno sulle prestazioni di CP3 rispetto agli altri candidati. Se si guardano i punti realizzati infatti, Westbrook guida tutti con 27.6 punti a partita, seguono Harden a 26.7, James a 25.8, Curry a 23.4 e solo a più di 5 punti a partita di distanza ecco Chris Paul, con 18 punti per partita. Andando ad analizzare le prestazioni nello specifico però si nota che la guardia dei Thunder guida anche il gruppo in tiri tentati con 21.4 a partita, mentre Paul si limita a prenderne 14.4: ben 7 in meno. Ecco quindi che la differenza la fanno gli assist, il play dei Clippers guida tutti con 10 a partita (doppia doppia di media, mica robetta), ed è colui che crea più punti sommando punti realizzati e punti creati da asssist: CP3 crea infatti 23.4 punti da assist, che sommati ai 18 personali fanno 41.4 a partita. Quattro punti più di Westbrook, 5 più di Curry e LeBron e ben 6 più di Harden… Iniziate a capire cosa voglio dire?

DIFESA – Ma oltre ai sottovalutati numeri offensivi, Chris Paul è sicuramente il miglior difensore tra tutti quelli citati. E questo è un aspetto che va oltre le statistiche, nonostante queste lo riflettano, anche se solo parzialmente. CP3 infatti mette a referto 1.9 palloni recuperati a partita, 0.4 più di James, gli stessi di Harden, 0.2 meno di Curry e 0.3 meno di Westbrook…. Ma in aggiunta a questo Paul perde solo 2.4 palloni a partita: 0.7 meno di Curry, 1.6 meno di Harden, 1.7 meno di James e ben due meno di Westbrook. Infine i Clippers hanno 44 W questa stagione, 6 più dei Thunder, 1 meno dei Rockets, le stesse dei Cavaliers e beh, 10 meno degli Warriors. Ma se il record di squadra, come molti sostengono, è quello che dovrebbe incidere più di tutto sul premio, non dovremmo neanche stare a parlarne… MVP a Curry e tutti a casa. Ma siamo qua e ne stiamo parlando, quindi che vada al più meritevole: Chris Paul, in arte CP3.

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *