Orazio Rotunno
No Comments

Indian Wells: Flavia Pennetta da urlo, battuta Maria Sharapova

Strepitosa impresa della nostra Flavia che elimina in tre set la Sharapova: non si ripete Seppi contro Roger Federer

Indian Wells: Flavia Pennetta da urlo, battuta Maria Sharapova
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Strepitosa Flavia Pennetta che negli ottavi di finale elimina la n.2 del mondo Maria Sharapova e vola al turno successivo in quello che è uno dei tornei più importanti e ricchi della stagione, il più importante esclusi i 4 tornei del Grande Slam. Con Indian Wells c’è un feeling speciale e la brindisina lo dimostra anche in questo 2015: è infatti lei la campionessa in carica grazie alla clamorosa vittoria dell’anno scorso sulla Radwanska. Ed è a soli due passi dal ripetersi: ora sotto con la Lisicki, tedesca finalista a Wimbledon nel 2013 e n.24 del mondo.

Il match non era partito bene grazie al parziale vinto dalla siberiana per 6-3, nemmeno nella seconda partita l’italiana riesce a trovare il ritmo ed i colpi giusti sfiorando più volte il colpo del ko: deve infatti salvare ben quattro palle break prima di ribaltare il match in suo favore. Sale il rendimento al servizio ed il suo colpo migliore, il rovescio, arrivano di conseguenza punti e break, replicando il 6-3 del primo set ma questa volta in suo favore. Si va’ alla terza e decisiva partita, dove la brindisina è letale: due palle break concesse dalla n.2 del mondo, entrambe sfruttate. E’ delirio per la Pennetta, 6-2 senza repliche alla Sharapova e quarti di finale per il secondo anno di fila. Si porta dunque avanti nei precedenti la nostra atleta, ora 3-2 contro Masha. Ai quarti c’è la Lisicki, la giocatrice migliore del circuito alla battuta, è suo il record del servizio più veloce della storia nel circuito femminile, ma poco mobile e poco avvezza ai cambi di ritmo: avversaria assolutamente alla portata della nostra azzurra che “vede” la nuova possibilità di un exploit nel deserto californiano.

Non riesce invece la seconda impresa di fila ad Andreas Seppi contro Roger Federer: dopo l’incredibile vittoria agli Australian Open, l’altoatesino deve arrendersi dinnanzi al Re: 6-3, 6-4 per l’elvetico che fatica poco, nonostante si veda annullare tre match point prima di chiudere al quarto. Buona comunque la prestazione dell’altoatesino che conferma l’ottimo 2015 arrivando al terzo turno di questo prestigioso Masters 1000. Ora per Federer arriva Sock, rivelazione del torneo, in un ottavo di finale abbastanza agevole.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *