Gianpiero Farina
No Comments

Felipe Anderson sulle orme di Kakà

Il fantasista della Lazio strappa applausi e arrivano i primi paragoni

Felipe Anderson sulle orme di Kakà
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Felipe Anderson l’extraterrestre. Il giocatore brasiliano continua a stupire. Stavolta a dover fare i conti con lui è stato il Torino, steso da una sua doppietta.Ed ecco che per il numero biancoceleste, oltre ad arrivare l’interesse dei top club inglesi, si sprecano i paragoni e spunta quello con un certo Ricardo Izecson dos Santos Leite, meglio noto come Kakà.

Kakà è una fonte di ispirazione per Felipe Anderson.

Kakà è una fonte di ispirazione per Felipe Anderson

GOL UGUALE E FONTE DI ISPIRAZIONE- Il gol di Felipe Anderson in Sassuolo-Lazio 0-3 ha ricordato a tutti quello segnato da Kakà in un Brasile-Ecuador: palla controllata sulla respinta della difesa e un tiro a giro che si va ad infilare nell’angolo alto. Una parabola perfetta quella disegnata dai due brasiliani seppur a distanza di anni. Per il resto il paragone sembra, al momento un po’ azzardato e forzato. Il palmares dell’ex stella del Milan fa capire che per il 21enne d Brasilia la strada da percorrere è ancora lunga. Ma certamente la giovane età ed il talento sono dalla sua parte. E tra l’altro lo stesso Felipe Anderson, in una recente intervista al portale brasiliano placar.abril.com.br, ha parlato di Kakà come modello a cui ispirarsi: “Mi ispiro a Kakà e a Ganso”. Di certo il giocatore della Lazio conosce molto bene Neymar. I due sono stati compagni al Santos e sono rimasti grandissimi amici tanto da sentirsi molto spesso al telefono. Il giocatore del Barcellona in coppa con Messi fa faville e ha già conquistato e incantato l’Europa. E adesso tocca al suo amico fraterno Felipe Anderson che, dopo aver conquistato Roma e l’Italia, vuole provarci con l’intero continente. Seguendo le orme di quell’illustre predecessore che, come lui, dopo ogni gol, esultava alzando le dita al cielo. Un ringraziamento alle stelle per entrare nell’olimpo delle stelle del calcio. Per il gioiello biancoceleste c’è ancora tanto da pedalare ma la dritta via è già imboccata.

Gianpiero Farina

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *