Roberto Cusimano
No Comments

Serie B, 31.ma giornata: delusione Bologna, altro pareggio contro il Modena

I rossoblu non sanno più vincere al "Dall'Ara", terzo pareggio nelle ultime quattro gare. Recuperato solo un punto al Carpi capolista

Serie B, 31.ma giornata: delusione Bologna, altro pareggio contro il Modena
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il primo dei due posticipi della trentunesima giornata tra Bologna e Modena si conclude sul risultato di 0-0. Al “Dall’Ara” c’era tanta attesa, soprattutto in casa felsinea, dopo la sconfitta del Carpi di ieri ma i rossoblu non sono riusciti a sfatare il tabù che non li vede vincere né segnare ormai da quattro giornate di fila in casa. Ed è cosi che contro i canarini è arrivato il terzo 0-0 che sa maggiormente di amaro poiché c’era la possibilità di avvicinare il primo posto. Il Modena dal canto suo continua ad essere una delle migliori difese del campionato ed oggi, con un po’ più di fortuna, avrebbe potuto anche vincere la gara. In classifica rimane tutto invariato Bologna terzo e Modena dodicesimo a +3 dalla zona play-out.

CRONACA – Il tecnico della squadra rossoblu ha deciso di schierare in attacco la coppia Improta-Cacia e dietro di loro Laribi lasciando così in panchina almeno inizialmente Sansone; nel 4-3-3 deciso da mister Meloni invece nessuna sorpresa con Fedato, Granoche e Garritano. La prima grande occasione ce l’ha il bolognese Maietta al 12′ che di testa anticipa l’avversario ma non riesce ad inquadrare la porta. Poco dopo altro colpo di testa, stavolta di Granoche, ma anche stavolta la palla va alta. Al 26′ cambio obbligato in casa rossoblu: problema muscolare per il portiere Coppola, al suo posto entra Junior Da Costa. Nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo occasioni sia da una parte che dall’altra, ci provano in particolar  modo Fedato e Cacia ma il punteggio non si schioda dallo 0-0. Al 43′ ancora Cacia colpisce un palo clamoroso e un minuto dopo l’altro bomber, “El diablo” Granoche, porta in vantaggio i canarini ma l’assistente, sbagliando, annulla il vantaggio ospite. La ripresa parte con lo stesso piglio con cui si era concluso il primo tempo tuttavia non ci sono occasioni da rete importanti, i due tecnici provano a cambiare le sorti del match attraverso i cambi: Sansone per Laribi, poi entra anche Nicola Ferrari nel Modena ma nulla da fare il punteggio di parità rimane fisso fino al 90′. Un punto che non accontenta nessuna delle due anzi, maggiori rimpianti comunque per il Bologna che non riesce ad avvicinarsi al Carpi recuperandole solo un punticino.

Roberto Cusimano

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *