Massimiliano Riverso
No Comments

Pogba all’Inter? Che beffa! Il dopo Llorente parla croato e le primarie del Milan

Tg Sportcafe24.com - Le bombe di calciomercato del 15 Marzo

Pogba all’Inter? Che beffa! Il dopo Llorente parla croato e le primarie del Milan
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page


La domenica è storicamente uno dei giorni in cui le notizie di mercato impazzano su tabloid e portali di tutto il mondo. Come nostra consuetudine partiamo dall’Inter.
Il club nerazzurro ha già fatto partire la richiesta via fax con tutti i documenti necessari per rilevare l’intero cartellino di Davide Santon, il quale oggi firmerà la decima presenza. Addio Newcastle.
Nella corsa a Yaya Toure si è inserito ufficialmente anche il PSG, per Mancini sarà un compito arduo portarlo ad Appiano Gentile, mentre su Lavezzi è forte la concorrenza di Tottenham e Atletico Madrid. Poldi all’ultima spiaggia.

Pogba all’Inter? Clamorosa indiscrezione di Tuttosport che oggi ha pubblicato un dossier sul talento francese. L’Inter provò invano a beffare la Juve nel 2012, ma il procuratore del Polpo preferì la Vecchia Signora. L’ennesima beffa di mercato dopo lo storico caso Zidane-Djorkaeff.
La partita del Barbera ha decretato il passaggio di consegne tra Morata e Llorente. El Rey Leon lascerà Vinovo a giugno, destinazione Liga. Moratta e Paratici sono a lavoro per trovare un degno sostituto e, oltre alla pista Dybala relazionata però al dopo Tevez, c’è da registrare un ritorno di fiamma per Mandzukic. Il prezzo è esoso, ma nel mercato mai dire mai.

Tutti contro Pippo, divenuto il capro espiatorio di una stagione ridicola. La corsa alla panchina del Milan per la stagione 2015-2016 si fa sempre più serrata. Dopo il no di Lippi e la finta ingenuità di Sarri, spunta il vero ostacolo alla trattativa per portare Vincenzo Montella a Milanello, ovvero una clausola rescissoria pesantissima imposta dagli Hogan. Una Babele incredibile con l’ombra di Ancelotti alle spalle.

Massimiliano Riverso
Follow me on Twitter @MassiRiverso

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *