Jacopo Bertone
No Comments

Roma-Samp, supersfida con la Champions nel mirino

Era difficile ipotizzarlo a inizio stagione, eppure domani sera va in scena un match chiave per la qualificazione alla prossima Champions League

Roma-Samp, supersfida con la Champions nel mirino
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

In sede di pronostico estivo sarebbe stato impossibile prevederlo, eppure si: il match dell’Olimpico tra Roma e Sampdoria potrebbe essere decisivo in chiave Champions League se è vero come è vero che la distanza tra le due squadre è solamente di 8 punti e in caso di successo esterno non solo i genovesi, ma anche fiorentini, napoletani e laziali potrebbero avere la chance della vita di riacciuffare la “magica” e andarsi a prendere l’Europa che conta.

Sinisa Mihajlovic, tecnico della Samp con un passato giallorosso e da Champions

Sinisa Mihajlovic, tecnico della Samp con un passato giallorosso e da Champions

PARTITA DI CARTELLO – I ragazzi di Mihajlovic hanno fatto 7 punti nelle ultime 4 partite mentre quelli di Garcia sono reduci da un filotto interminabile di pareggi che ne ha compromesso la corsa Scudetto e inguaiato il mantenimento del secondo posto (sigh), di conseguenza lo scontro diretto diventa fondamentale per poter dare una scossa al momento di entrambe le compagini. Il contesto del “Monday night” potrebbe provocare qualche seggiolino vuoto in più sugli spalti, ma in campo ci saranno tutti: Totti, Eto’o, Gervinho, Okaka, Pjanic e Obiang sono solo alcuni dei campioni che domani si sfideranno sul rettangolo verde, questo per dire che il livello qualitativo della tenzone si preannuncia alto e tutto ciò sommato alla predetta posta in palio fa pensare che ci sarà una grande partita domani sera. Storicamente il Capitano ha sempre offerto grandi prestazioni contro i blucerchiati, tutti quanti ci ricordiamo ancora quel fantastico tiro al volo che freddò Berti a Marassi quasi 10 anni fa, così come anche la Sampdoria in passato ha dato più di qualche dispiacere ai giallorossi, l’ultimo dei quali è sicuramente quel 2-1 del 2010 che negò la gioia del tricolore ai capitolini. Insomma, gli ingredienti ci sono tutti, l’avversario è di spessore, la città eterno sullo sfondo e la musichetta della Champions risuona nelle orecchie di tutti gli appassionati, non resta che vedere chi se la merita di più!

Jacopo Bertone (@JackSpartan92)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *