Enrico Cunego
No Comments

Verso Genoa-Chievo: le dichiarazioni e le probabili formazioni

Le ultime news sulla gara che si disputerò domani a Marassi tra liguri e veneti. Gasperini chiede entusiasmo, Maran carica un Paloschi in difficoltà

Verso Genoa-Chievo: le dichiarazioni e le probabili formazioni
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Rolando Maran è pronto per la trasferta di Marassi

Rolando Maran è pronto per la trasferta di Marassi

Gara importante quella in programma domani a Marassi (ore 15) tra Genoa e Chievo. I rossoblu vogliono allungare l’imbattibilità a 6 gare consecutive per continuare a rimanere in zona Europa, mentre il Chievo, reduce da due 0-0 casalinghi contro Milan e Roma, cerca ulteriori punti per allontanare ulteriormente il terzultimo posto occupato da Cagliari e Cesena, al momento distanti 6 lunghezze dai veronesi. In vista dell’imminente sfida nel pomeriggio hanno parlato i due allenatori delle squadre, Rolando Maran e Giampiero Gasperini. Riportiamo qui le riflessioni dei due tecnici

QUI GENOA – Rispetto all’anno scorso sono cambiate molte cose, il Genoa ora è più solido sotto tutti i punti di vista e può guardare davanti a se con fiducia e ottimismo. Voglio rivedere l’entusiasmo di un tempo e si stanno creando le condizioni perché ciò accada. A Empoli il seguito che abbiamo avuto è stato massiccio e mi ha reso molto felice”. Con questo augurio si apre la conferenza stampa di Giampiero Gasperini, deciso a fare punti domani davanti al proprio pubblico, che pare propria aver ritrovato lo smalto dei giorni migliori per sostenere una squadra che finora sta affrontando davvero positivamente questa stagione. Gasp si concentra poi sulla tenuta difensiva dei suoi, difendendo il reparto arretrato e negando un possibile problema riguardo ai gol subiti in occasioni di calci piazzati: “I goal che subiamo su calcio da fermo? Non è vero che siamo la squadra che subisce più reti su palle inattive. Ogni tanto subiamo il gollonzo per via di incertezze o irregolarità, ma è un problema che hanno un po’ tutte le squadre. Caso mai il nostro problema è l’opposto, ovvero non sfruttare al meglio quelle a favore” Per quanto riguarda la formazione, il tecnico rossoblu sembra orientato a confermare gli stessi 11 partiti titolari contro l’Empoli. Quindi davanti a Perin agirà la difesa a 3 con Roncaglia, Burdisso e De Maio, mentre il centrocampo sarà composto da Edenilson, Rincon, Bertolacci e Bergdich. Confermatissimo il trio d’attacco Niang-Perotti- Falque

QUI CHIEVO – Per iniziare la propria conferenza stampa, Rolando Maran traccia positivamente il bilancio di questa prima parte di stagione, elogiando il lavoro ed il sacrificio settimanale dei giocatori ed esprimendo grande ottimismo per il raggiungimento della salvezza. Riguardo all’avversario di domani, il Genoa, il tecnico trentino parla di avversario stimolante ed imprevedibile, un ostacolo impervio che dovrà essere affrontato con attenzione e massima concentrazione. Interpellato poi sull’astinenza dal gol di Alberto Paloschi, Maran non si mostra assolutamente preoccupato: “Sarei preoccupato se lo vedessi lavorare in maniera diversa rispetto a periodi precedenti. Non è assolutamente cosi’ e nel calcio possono capitare momenti del genere. Per quello che fa in settimana e quando scende in campo, ad Alberto non si può rimproverare nulla: i gol arriveranno presto” . Infine c’è spazio anche per un pensiero riguardante lo sfortunato Federico Mattiello “Federico ha dimostrato di avere un carattere molto forte, nonostante la giovane età. Con il suo sorriso fin dalle prime ore dopo l’operazione ha dato forza a tutta la squadra. Avendo visto questa sua determinazione, sono convinto che tornerà più forte di prima”. Propria alla vigilia della gara il Chievo dovrà rinunciare a due preziosi elementi: Mariano Izco e Ruben Botta. Il primo è stato fermato fermato da un risentimento alla coscia destra, il secondo da un problema alla caviglia sinistra. Probabile quindi un 4-4-2 con Bizzarri in porta, difesa con Frey e Zukanovic ai lati e la coppia di centrali Cesar-Dainelli, a centrocampo Schelotto, Hetemaj, Radovanovic e Birsa mentre in attacco le due punte saranno Sergio Pellissier e Riccardo Meggiorini.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *