Gianpiero Farina
No Comments

Verso Sassuolo-Parma: conferenze e probabili formazioni

Viglia del match in programma domani alle 15 al Mapei Stadium

Verso Sassuolo-Parma: conferenze e probabili formazioni
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Sassuolo-Parma sarà una delle tre gare che si giocheranno domani alle ore 15. I neroverdi di Di Francesco vengono dalla buona prestazione, nonostante la sconfitta. contro la Juventus. La squadra di Donadoni invece, dopo due settimane di stop, ha ottenuto un pareggio in casa contro l’Atalanta.

QUI SASSUOLO – Di Francesco non intende snobbare il Parma e vuole vedere lo stesso spirito visto allo Stadium: La gara andrà affrontata nello stesso modo in cui abbiamo affrontato la Juventus. Chiaramente l’avversario era superiore ma sono contento dell’approccio mentale e dell’attenzione che ci abbiamo messo”. Tra aspetto offensivo e aspetto difensivo. c’è comunque qualcosa da migliorare: “Era la prima volta che Peluso giocava centrale in una difesa a quattro e si è comportato bene. Dobbiamo migliorare dal punto di vista offensivo. Ultimamente siamo poco pericolosi. I tre punti in casa neroverde mancano da un po’ di tempo: “Abbiamo avuto un calendario difficilissimo ma non è mi è piaciuto l’approccio in alcune gare. Abbiamo comunque avuto tante defezioni però stiamo recuperando dei giocatori importanti”. Sassuolo-Parma, occasione per tornare alla vittoria quindi. Inevitabile una battuta sulla situazione degli avversari: “Sono molto solidale con i giocatori, l’allenatore e soprattutto con i dipendenti della società. Noi però dobbiamo pensare solo al campo. Il Parma è comunque una squadra da prendere con le molle. Per quel che riguarda gli undici che scenderanno in campo, nel consueto 4-3-3, davanti a Consigli dovrebbero trovare spazio  Vrsaljko, Peluso, Acerbi e Longhi. Il reparto di centrocampo dovrebbe essere formato da Taider, Magnanelli e Missiroli. In attacco il tridente sarà composto da Berardi, Sansone e Zaza.

Roberto Donadoni, nella conferenza della viglia di Sassuolo-Parma, ha dovuto parlare più della crisi societaria che della partita.

Roberto Donadoni, nella conferenza della viglia di Sassuolo-Parma, ha dovuto parlare più della crisi societaria che della partita

QUI PARMA – E’ la vigilia di Sassuolo-Parma ma nella conferenza di Donadoni si parla più della crisi societaria che della partita: “Mancano pochi giorni al 19, giorno del possibile fallimento. Aspettiamo. Dopo quella data si potrà dire tutto. Una cosa è certa: se Manenti non paga il 19 è finita. Il pensiero del tecnico gialloblù su Manenti: “Manenti ha preso la squadra un mese e mezzo fa? O è un folle oppure l’ha presa per portare al termine ciò che ha iniziato. Se uno fa l’imprenditore e sa che una società non ha continuità aziendale non ci mette soldi”. Domani comunque i ducali scenderanno in campo: “Il Sassuolo deve temere il Parma perché ha carattere e volontà. Vogliamo giocarcela sino alla fine senza attaccarci alla situazione che stiamo vivendo. La squadra è in ritiro a Reggio Emilia: I ragazzi si sono riposati venerdì. Non c’è nulla di strano e non è la prima volta che accade. Abbiamo deciso per il ritiro a Reggio Emilia per stare più vicini al luogo della gara“. I ducali dovrebbero scendere in campo con il 4-3-3. Davanti a Mirante, spazio a Cassani, Costa, Lucarelli e Gobbi. Il centrocampo sarà composto da Mauri, Mariga e Nocerino. In attacco, tridente formato da Varela, Belfodil e Coda.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *