Connect with us

Napoli

Mercato Napoli, De Laurentiis: “Cavani può marcire in panchina”. E intanto è guerra con Raiola

Pubblicato

|

Hamsik e Cavani, gioielli di De Laurentiis

NAPOLI, 20 LUGLIO- Quando scende in campo Aurelio De Laurentiis ormai, bisogna aspettarsi veramente di tutto. In fondo il suo vero lavoro, il regista, gli imprime inevitabilmente quell’estro e quella continua spettacolarizzazione in ogni uscita davanti le telecamere.

Ieri, nell’incontro con i tifosi napoletani, De Laurentiis non ha lasciato veramente nulla al caso, ponendo le sue battute più intense su due suoi assi: Edinson Cavani e Marek Hamsik.

Per Edinson Cavani non sono state belle parole. E’ noto ormai l’interessamento di grandi squadre per il matador, Chelsea, Man City, Juventus, che sono arrivate ad offrire cifre “indecifrabili” pur di prenderlo.

De Laurentiis però ancora non ha ceduto e dopo l’uscita di ieri difficilmente lo farà. Ha detto infatti sfacciatamente che se mai Cavani dovesse chiedere un lauto aumento di ingaggio (7-8 mln) per sopperire al mancato trasferimento in un top club, è possibile che lo avrà, ma sarà costretto a marcire in panchina per la prossima stagione.  Parole dure quelle del patron azzurro, che ha affermato una completa apertura a giocatori italiani e giovani e che non sarà mai disposto a spendere cifre folli per uno come Jovetic ad esempio, in quanto è impossibile col fair-play finanziario in atto, arrivare a tanto per giovani stranieri, comunque bravi ma che devono ancora esplodere del tutto.

Insomma porta chiusa in faccia al matador per una sua eventuale cessione, e a stare alle parole del Presidente, serio rischio di subire un grosso danno per l’uruguaiano se dovesse alzare la “cresta”.

A proposito di “cresta”, Marek Hamsik e la sua situazione, hanno fomentato ancora di più De Laurentiis. Da premettere che il patron stima Hamsik e la sua professionalità, ma il suo agente, un certo Mino Raiola, proprio non lo sopporta. E infatti Raiola aveva affermato qualche giorno fa che il suo assistito se voleva coronare la sua carriera e portarla ai vertici avrebbe dovuto inevitabilmente lasciare Napoli.

Aurelio De Laurentiis non si è lasciato scorrere di dosso il commento dell’agente e ha replicato subito affermando: ” E’ un rompicoglioni che da anni sta cercando di far andare via Hamsik, ma Marek è di ferro e non si muove da qui “.

Insomma ancora più benzina sul fuoco nella calda estate del Presidente, che sta cercando di attrezzare a Mazzarri un Napoli di tutto rispetto, dopo la cessione del pocho Lavezzi.

PRIME PAROLE AZZURRE- Le prime parole degli ultimi due acquisti Behrami e Gamberini: “Voglio rendermi utile per questa squadra” il primo. “Arrivo con grande entusiasmo e umiltà, con la consapevolezza di essere in una grande squadra che l’anno scorso ha fatto grandi cose. Non appena sarò chiamato in causa mi farò trovare sempre pronto”  ha affermato il secondo.

Gennaro Manolio

 

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending