Connect with us

Prima Pagina

Roma, stavolta il pareggio fa sorridere. È la luce in fondo al tunnel?

Pubblicato

|

Fiorentina-Roma 1-1: Keita pareggia l'acuto di Ilicic

È stato un pareggio, l’ennesimo. Esattamente, il quattordicesimo in ventuno partite tra campionato e coppe. Non proprio un ruolino di marcia devastante per la Roma, che però, al ‘Franchi’, è uscita con un volto diverso. Pareggio, certo, ma innanzitutto in trasferta, e poi giunto al termine di una prestazione discreta. La crisi sta terminando?

KEITA E I SUOI FRATELLI – Solita Roma degli ultimi tre mesi quella vista al ‘Franchi’. Lenta, imprecisa, confusa per la prima mezz’ora, brillante, incisiva e pericolosa per buona parte dell’ora restante. Una strana storia, quella della squadra di Garcia. Keita, il leader assoluto. Accanto al maliano, altri dieci giocatori con uno spirito diverso rispetto alle partite precedenti. Sembra davvero l’inizio di un’altra stagione, quellla che doveva essere.

CAPITAN DISASTRO – Tutto o quasi è coinciso con l’uscita dal campo di De Rossi per infortunio. Nulla di grave, il centrocampista dovrebbe essere disponibile già per il ritorno. Senza di lui, tuttavia, si è vista una squadra più cattiva, veloce, volenterosa. I motivi possono essere solo ipotizzati, ma le parole di Nainggolan a fine gara (“Quando giochiamo in undici siamo più forti”) lasciano spazio ad interpretazioni significative in un certo senso.

IL FILO INTERROTTO – La Roma, al ‘Franchi’, forse si è ritrovata. Troppi tardi per vivere una stagione esaltante, ancora in tempo per salvare il secondo posto e provare a fare bene in Europa. Contro la Sampdoria i giallorossi saranno chiamati a dare continuità soprattutto alla prestazione offerta contro la Fiorentina. E riprendere quel filo interrotto con il nuovo anno.

Matteo Masum

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending