Edoardo Baracco
No Comments

Nba, il quintetto della notte: Wade man of the night, Parsons piacevole sorpresa

Wade vince la sfida contro James nella notte Nba, Chandler firma la vittoria di Dallas contro Oklahoma. Bene anche Westbrook

Nba, il quintetto della notte: Wade man of the night, Parsons piacevole sorpresa
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Sono dieci le partite andate in scena nella notte Nba: salta all’occhio la sfida un po Amarcord tra Cleveland e Miami, con LeBron e Wade a confronto, sfida vinta dal numero 3 degli Heat. 32 punti per lui. A Dallas cadono ancora Oklahoma con un Parsons in forma smagliante, bene però anche Westbrook.

Dwyane Wade, 32 punti che cancellano "King James" al suo ritorno a Miami

Dwyane Wade, 32 punti che cancellano “King James” al suo ritorno a Miami

Dwyane Wade (32-2-2) – All’American Airlines Arena la sfida tra LeBron e Dwyane la vince proprio il numero 3. Momento di forma smagliante per l’ultimo sopravvissuto della big three in quel di Miami. Wade ne mette 32 nella vittoria per 92-106 in una partita portata a casa con merito, sudore e sacrificio. Grande annata quella di Wade.

Chandler Parsons (31-4) – Altra grande vittoria è quella di Dallas, che in casa propria agguanta una grande vittoria contro Oklahoma. Man of the match Chandler Parsons con 31 punti messi a referto. Partitona notevole quella dell’ala ventiseienne ex Houston.

LeBron James (26-4-2) – Come detto in precedenza Wade ha vinto la sfida a distanza, ma anche l’ex di giornata LeBron non è certamente rimasto a guardare. 26 punti messi a segno e 4 assist per lui che ha provato fino alla fine a tenere in partita la propria squadra, ma nulla ha potuto contro lo strapotere di Dwyane, ieri in forma smagliante. Peccato.

Russell Westbrook (24-12-8) – Senza Durant in campo adesso è lui il trascinatore dei Thunder, purtroppo però ieri si è dovunto fermare dinanzi alla gran partita di Dallas. L’assenza di Durant sta tirando fuori un suo lato più da leader e il momento glie lo richiede. È senza dubbio lui il numero uno quando l’altro è assente, ma ha ancora da lavorare tanto per diventare una vera star che prende per mano la squadra e la porta alla vittoria. In questa stagione Westbrook sta maturando bene, gli manca poco per diventare veramente una star.

LaMarcus Aldridge (24-12-3) – Altro sconfitto di serata, LaMarcus a Washington ne mette 24, ma non bastano a battere Wall e compagnia. Gran partita la sua, ma il risultato finale recita 97-105 in favore degli Wizards. Nulla da fare anche per lui, la buona prestazione non basta a portare a casa la vittoria. Il terzo posto nella Western Conference per adesso rimane stabile. Niente è ancora compromesso.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *