Francesco Lorusso
No Comments

Upsilon Circuit : la tua prima morte sarà anche l’ultima

Il rischio di perdere e la certezza di non poter più tornare indietro: Upsilon Circuit aggiunge una nuova concezione alla morte nei videogame

Upsilon Circuit : la tua prima morte sarà anche l’ultima
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Sei morto. Game Over. Hai fallito. Qualsiasi giocatore che abbia mai giocato ad un titolo che predispone una sfida da superare ha visto almeno una volta nella sua (cyber)vita una di queste frasi. Il rischio di fallire, di dover ricominciare tutto da capo stuzzica ed in qualche modo eccita chi deve imbarcarsi nell’impresa, da quella scarica di adrenalina in più che permette al giocatore di esprimere la propria bravura e il proprio potenziale al massimo.
Ma se quella morte fosse anche l’ultima? Diversi giochi negli anni hanno incluso questa opzione: la cosiddetta Permadeath; in Diablo, ad esempio, se si accetta questa sfida, una volta morti si perderà per sempre il personaggio creato, costringendo a riniziare veramente il gioco dall’inizio, senza nessun “bonus” guadagnato durante il passato playtrough. Roba tosta, eh?
Sicuramente una sfida non da tutti. Upsilon Circuit vuole fare di più: una volta morti, non si può più giocare al gioco. Per sempre. 

Upsilon Circuit : Vivi o muori!

Upsilon Circuit : Vivi o muori!

HAI PAURA DI MORIRE? – Upsilon Circuit è un Action RPG esclusivamente online, dove un gruppo di quattro giocatori compete con un altro gruppo da quattro nell’esplorazione di dungeon. Si uccidono mostri, si guadagna esperienza, si cerca di arrivare allo scontro contro il boss. Con queste premesse, nulla che si discosti da quanto visto negli anni con Diablo e Torchlight, solo per citare i più famosi.
Se non fosse per il fatto che, se si muore in Upsilon Circuit, non si può più giocare. Nada, nisba. Il titolo è di fatto giocabile una volta sola, e punta tutto sulla cooperazione, fra persone giocanti e non. Un unico server, solo otto giocatori al mondo che lottano per la vita e Il Pubblico, che decide chi premiare nella partita. Le persone che osservano ricevono tutta l’esperienza derivata dai mostri uccisi in battaglia, e decidono chi far avanzare di livello e chi no.

“Ogni Concorrente esplora il mondo di gioco e i dungeon generati in cerca dei Dream Tech Crystals. [I concorrenti] Combattono mostri, evitano trappole, e competono contro la squadra avversaria. 

Quando il Concorrente combatte mostri o trova tesori, l’EXP e gli altri premi trovati vanno al Pubblico. L’esperienza è usata collettivamente dal Pubblico per fare avanzare di livello il Concorrente nel suo albero delle abilità. In parole semplici, il Pubblico è in parte dungeon master, in parte stratega, in parte giudice e giuria.”

A primo impatto questo esperimento può sembrare un azzardo, senza contare che servirà veramente tanta cooperazione per superare le sfide a cui il titolo metterà di fronte i giocatori.
Ma è sicuramente un titolo a cui prestare attenzione, in tutti i sensi. YOLO.[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=ue0C7iHMwUM[/youtube]

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *