Connect with us

Esclusive

Esclusiva SportCafe24 – Milan: ecco il sostituto di Ibra, per la difesa spunta un tedesco. Juve-Jovetic: le cifre

Pubblicato

|

Leandro Damiao, obiettivo del Napoli

Alessandro Matri, ritorno a Milano?

MILANO, 20 LUGLIO – Le parole di Ibra e Raiola fanno male, non prendiamoci in giro. Ma dobbiamo accettare questo duro verdetto, la nostra Serie A da qualche anno sta perdendo colpi, pezzi da 90. Da Kakà ad Eto’o fino ad arrivare all’ultima trattativa che ha portato i due gioielli rossoneri alla corte di Ancelotti sotto la Torre Eiffel. E l’interrogativo è uno solo: quali giocatori saranno in grado di sostituire Thiago Silva e Ibrahimovic?

PER L’ATTACCO ROSSONERO UNO TRA PAZZINI E MATRI. DAMIAO LONTANO, A MENO CHE… – Secondo indiscrezioni raccolte dalla nostra redazione la cerchia degli attaccanti si potrebbe stringere a soli due nomi. Dopo le recenti dichiarazioni di Tevez e Dzeko che hanno affermato di voler rimanere al City per vincere ancora, Adriano Galliani pare stia abbandonando pian piano queste due piste (anche se per la prima ci spera fino alla fine del mercato estivo) virando decisamente su due nomi nostrani che al momento non rientrano pienamente nei progetti delle due società di appartenenza: Matri e Pazzini. Il numero 32 della Juve è fresco campione d’Italia, ma l’intenzione dei dirigenti bianconeri è quella di prendere un top player in attacco: così facendo Matri non avrebbe la piena certezza di giocare tutte le partite, lasciando dunque spazio all’acquistone bianconero. Ma la Juve è stata chiara: Matri non si muove per una cifra inferiore ai 15 milioni di euro, cifra tutto sommato fattibile per i rossoneri, per un giocatore che piace molto ad Allegri (fin dai tempi di Cagliari). Ma Galliani però vuole giocare al ribasso e qualora decidesse di far tornare Matri alla corte del patron Berlusconi potrebbe magari inserire qualche contropartita per alleggerire il costo del cartellino. Discorso diverso per il Pazzo che ha dichiarato di non rientrare più nei piani della società nerazzurra e questa situazione unita al costo del cartellino del giocatore (12 milioni trattabili) fa si che diventi la pista più percorribile per il dopo-Ibra. Questione diametralmente opposta per Leandro Damiao. L’agente dell’attaccante dell’International di Porto Alegre nella serata di mercoledì è stato a cena con Galliani per valutare l’apertura della trattativa, ma all’uscita del ristorante Giannino lo stesso Prates ha affermato che il colloquio con l’ad rossonero è stato puramente conoscitivo. La richiesta del club di Porto Alegre è esosa, circa 25 milioni di euro, e proprio quest’ultima pista secondo nostre indiscrezioni è fuori portata per i rossoneri, nonostante la recente doppia cessione milionaria. Ad oggi però Alessandro Matri potrebbe essere la pista maggiormente percorribile, dal momento che su Pazzini ci sono diversi club pronti a sborsare 10-12 milioni di euro (tra queste la Juve).

Stevan Jovetic, obiettivo della Juventus

JUVENTUS, I DETTAGLI DELLA POSSIBILE OPERAZIONE-JOVETIC. VAN PERSIE ORMAI SFUMATO – E tutto dipende dalla Juventus. La squadra campione d’Italia ha bisogno inevitabilmente di un acquisto di rilievo per giocarsela anche in Champions League e il nome più accostato nelle ultime ore è quello di Stevan Jovetic, seconda punta della Fiorentina. Il montenegrino non è ancora uscito allo scoperto e le sue volontà ancora non si conoscono, ma Pradè in merito è stato abbastanza chiaro: per meno di 30 milioni di euro cash (senza contropartite) Jovetic non si muove. Ma ecco che i bianconeri potrebbero ancora una volta mettere sul piatto Sebastian Giovinco che piace molto alla dirigenza viola, anche se in questo caso bisogna capire le intenzioni della Formica Atomica. Qualora la Juventus offrisse i 30 milioni cash alla Fiorentina per accaparrarsi Jovetic, secondo nostre indiscrezioni, avrebbe già il contratto da offrire al montenegrino che attualmente percepisce 2 milioni di euro: quadriennale da 3 milioni di euro più bonus legati alle presenze e ai gol. Con Van Persie ormai verso Manchester, sponda United, la Juventus cercherà in tutti i modi di portarsi a casa il talento montenegrino.

Rolando, obiettivo rossonero per la difesa

MILAN, IN DIFESA ACCELERATA PER TASCI. PER IL MOMENTO SI FERMA LA TRATTATIVA PER ROLANDO – Tornando ai rossoneri, c’è da rimpiazzare un grosso buco in difesa, quello lasciato da Thiago Silva che nella prima dichiarazione da giocatore del PSG si è quasi scusato con i tifosi rossoneri per il suo trasferimento nella capitale francese, puntualizzando però che a decidere la cessione è stato il Milan, dal momento che il brasiliano non voleva lasciare Milano. Dichiarazioni che fanno comunque male ai tifosi rossoneri che aspettano di scoprire quale sarà il sostituto effettivo del difensore più forte al mondo. Tutti gli indizi portano a due nomi, Rolando (difensore del Porto) e Tasci (difensore dello Stoccarda). Nei giorni scorsi sembrava che il difensore del Porto, dopo le dichiarazioni a viso aperto nel quale ricambiava l’interesse dei rossoneri, ma il costo del cartellino (15 milioni cash) ha bloccato di fatto la trattativa tra la società portoghese e la dirigenza meneghina. Ed è qui che Adriano Galliani avrebbe pensato a Serdar Tasci, difensore tedesco dello Stoccarda la cui valutazione oscilla tra i 10 e i 12 milioni di euro. Massimiliano Allegri conta di avere a disposizione il sostituto di Thiago Silva per l’inizio del campionato e attualmente Tasci è in vantaggio su Rolando, anche se secondo alcune fonti Galliani farà di tutto per trattare il prezzo del difensore portoghese che ha sicuramente una maggiore esperienza in campo internazionale. Ma nessuno di questi due difensori potrà mai sostituire il vuoto che inesorabilmente si è venuto a creare con la partenza di Thiago Silva. Vi terremo comunque aggiornati…

a cura di Ruggiero Daluiso

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending