Raul Parrella
No Comments

Cavani colpisce De Laurentiis. Difficile un ritorno del ‘Matador’ a Napoli

Frecciatina del Matador al suo ex-presidente De Laurentiis, che troncano i sogni di tutti i napoletani

Cavani colpisce De Laurentiis. Difficile un ritorno del ‘Matador’ a Napoli
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Cavani e il Napoli hanno vissuto una storia d’amore indimenticabile, che anche il più ferito e arrabbiato tifoso non può negare. Anche quel tifoso che ha fatto spazio ad Higuain nel suo cuore deve ammettere che come Cavani negli ultimi tempi c’è stato solo lui, l’unico che era capace di far sognare una città intera ogni partita e quei 104 gol sono incisi nel cuore di tutta la Napoli bianco azzurra. Ma l’addio non fu dei migliori, soprattutto a causa dell’astio che si creò tra il Matador e il presidente De Laurentiis.

Cavani e ADL al tempo sorridenti

Cavani e ADL al tempo sorridenti

LE PAROLE DI CAVANI – Di recente il Matador ha rilasciato delle dichiarazioni che hanno fatto scalpore perchè ha apertamente dichiarato la volontà da parte sua di tornare al Napoli ma ha anche precisato una cosa molto importante che rende la trattativa impossibile ovvero che tornerebbe a Napoli solo se il presidente De Laurentiis lasciasse la squadra. Queste le sue precise parole: “A Napoli ho vissuto anni splendidi, mi ha dato tutto. Tornarci? Ne ho parlato con la mia famiglia e mi piacerebbe molto ma non con l’attuale presidente. Non mi è piaciuto quello che è stato detto quando sono andato via, non lo meritavo. Ho segnato 104 gol e se dovessi tornare darei ancora il massimo”.

I MOTIVI DIETRO ALLE PAROLE – Naturalmente per un tifoso poco attento queste parole potrebbero sembrare insolite, ma chi ha bene a mente quei lunghi giorni di battaglia tra Cavani e ADL non può non ricordare queste parole del presidente nei confronti dell’attaccante nell’estate del 2013: “Se Cavani non vorrà essere uomo mi farà questo scherzo, ma poiché credo che lo sia, a mio avviso resterà a Napoli. Se dovesse andar via lo deciderà al termine della Confederations Cup, entro il 20 luglio per me sapremo tutto. Me lo auguro, altrimenti gli sfascio la testa”. E naturalmente si sa come andò a finire, col passaggio di Cavani al Psg con tanto di lettera con altre dure parole da parte di Aurelio sempre rivolte verso l’essere uomo del Matador.

Ogni problema ha la sua soluzione, ma in questo caso sembra davvero impossibile una pace e quindi di conseguenza sembra del tutto improbabile un ritorno di Cavani al Napoli. Un peccato perchè Higuain e Cavani insieme non sarebbero niente male…

Raul Parrella (@RaulParrella)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *