Gianpiero Farina
No Comments

La Lazio cala il poker: 4-0 alla Fiorentina e terzo posto

Vittoria nettissima della squadra di Pioli che asfalta i viola

La Lazio cala il poker: 4-0 alla Fiorentina e terzo posto
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Lazio vuol dire spettacolo. I biancocelesti asfaltano la Fiorentina nello scontro diretto per la Champions. Un 4-o che non ammette repliche frutto dei gol di Biglia e Candreva e della doppietta di Klose. Viola mai realmente in gara.

PRIMO TEMPO – La Lazio domina nel primo quarto d’ora e trova il gol dopo appena 6 minuti: cross di Radu su cui .Mauri non arriva per un soffio; controcross di Candreva e sulla respinta della difesa viola Biglia calcia al volo e infila nell’angolino basso: è 1-0. Al 9′ Klose, dopo aver superato Savic e Basanta, non riesce a battere Neto. Felipe Anderson va vicino per due volte al gol e Candreva sbaglia un controllo in contropiede: ai biancocelesti manca il colpo del raddoppio. E Biglia sfiora la doppietta ma stavolta Neto ci mette le dita e, con l’aiuto del palo, nega al centrocampista argentino il bis. Lazio straripante a cui l’1-0 sta stretto: con questa convinzione si chiude il primo tempo.

SECONDO TEMPO – Montella capisce che la Fiorentina così non va si gioca la carta Pizzarro al posto di uno spento Diamanti. I viola mostrano una timida reazione ma sono ancora i padroni di casa a sfiorare il gol con Savic che rischia l’autogol su cross di Candreva. Al 64′ sale in cattedra Felipe Anderson che ubriaca Tomovic che non può far altro che buttarlo giù: è calcio di rigore. Come ad Udine, dal dischetto va Candreva che spiazza Neto e sigla il raddoppio. Ma la Lazio non si ferma e continua a macinare gioco. Al 75′ Biglia lancia Candreva che spara in porta, Neto para ma sulla ribattuta Klose è il più lesto e i biancocelesti calano il tris.Montella aveva provato a giocarsi la carta Gilardino mentre per la Lazio erano entrati Onazi e Keita. Ed è proprio il giovane ex Barcellona ad essere protagonista nell’azione del quarto gol: si invola sulla sinistra e serve Klose che, dove il primo intervento di Neto, ribadisce in rete. Doppietta per l’attaccante tedesco e poker per la Lazio. All’Olimpico è grande festa. E la Fiorentina ha fatto solo da spettatrice.

COMMENTO – Una partita perfetta e un domino assoluto quella della squadra di Pioli. L’unica pecca non aver trovato il raddoppio nel primo tempo. Per i viola un brusco stop. A esser mancato è stato soprattutto l’approccio alla partita e il carattere per riaprirla.

TABELLINO E PAGELLE NUMERICHE

LAZIO-FIORENTINA 4-0

Marcatori: 6′ Biglia (L), Candreva (L) rig., 75′ Klose (L), 85′ Klose (L)

LAZIO (4-2-3-1): Marchetti 6; Basta 6,5, De Vrij 6,5, Mauricio 6 (49′ Novaretti 6), Radu 6; Cataldi 6,5, Biglia 7; Candreva 7 (76′ Keita 6,5), Mauri 6,5(81′ Onazi s.v.), Felipe Anderson 7; Klose 7,5. All.: Stefano Pioli. A disp.: Strakosha, Berisha, Braafheid, Cavanda, Cana, Ciani, Ledesma, Ederson, Perea.

FIORENTINA (4-3-3): Neto 6; Tomovic 5, Savic 5, Basanta 5, Pasqual 5,5; Kurtic 5, Badelj 5,5(76′ Joaquin s.v.), Mati Fernandez 5,5; Diamanti 5 (46′ Pizarro 5,5), Ilicic 5,5(55′ Gilardino 5), Salah 5,5. All.: Vincenzo Montella. A disp.: Rosati, Lezzerini, Rodriguez, Richards, Alonso, Rosi, Lazzari, Borja Valero, Vargas.

ARBITRO:  Tagliavento

 AMMONTI: Basanta (F), Mauricio (L), Kurtic (F), Tomovic (F), Candreva (L)

TOP E FLOP LAZIO-FIORENTINA

Lucas Biglia, autore del primo gol della Lazio, è sicuramente tra i top del match.

Lucas Biglia, autore del primo gol della Lazio, è sicuramente tra i top del match

TOP 

KLOSE 7,5 – Una doppietta che chiude i conti e che fa capire ancora una volta che è lui il signore del gol.

BIGLIA 7 – Sblocca la partita con un gran tiro al volo. Sfiora il bis ma Neto e il palo dicono no. Non sbaglia un pallone ed è un perfetto direttore d’orchestra.

CANDREVA 7 – Un treno che percorre la fascia destra. Utile anche in fase difensiva. Realizza il rigore con freddezza e partecipa all’azione del tris.

FELIPE ANDERSON 7 – Decisivo anche quando non segna. Infatti è una sua grande giocata costringere Tomovic al fallo da rigore.

FLOP

TOMOVIC 5 – Felipe Anderson lo manda al manicomio e non può far altro che mandarlo giù. Soffre, come tutta la difesa viola.

DIAMANTI 5- Nel primo tempo è in campo. Ma nessuno se rende conto. Esce all’intervallo.

Gianpiero Farina

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *