Roberto Cusimano
No Comments

Primavera, l’Inter vince il derby 2-1 e vola al comando della classifica

Le reti di Camara e Rocca ribaltano quella iniziale di Cutrone, che aveva illuso la squadra di Brocchi. Nel Girone A cade la Fiorentina, ma lo Spezia non ne approfitta, Toro e Juve sì

Primavera, l’Inter vince il derby 2-1 e vola al comando della classifica
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Anche la 19^ giornata di campionato Primavera è andata in archivio e come capita ogni settimana almeno una sorpresa doveva esserci. Questa volta a far rumore è stata, nel Girone A, la sconfitta della Fiorentina in trasferta contro l’Entella per 1-0. Nel Girone B invece si è giocato l’attesissimo derby della Madonnina tra Milan e Inter, ad aggiudicarselo è stata l’Inter 2-1. Continua a mantenere la vetta del Girone C invece il Bari che in casa ha battuto di misura il Palermo grazie ad una rete di Curci.

GIRONE A – Ad Entella la corazzata viola si fa sorprendere dai padroni di casa in pieno recupero ed è costretta a far terminare la propria imbattibilità fuori dalle mura amiche dopo diciannove turni. A decidere l’incontro è stato un rigore in pieno recupero di Crivaro. La Fiorentina non perdeva da sette turni di campionato, precisamente dal 29 novembre in casa contro la Pro Vercelli, ma per sua fortuna lo Spezia non è riuscito ad approfittarne ed ha perso pure contro il Bologna sempre per 1-0. Hanno vinto invece Torino (a valanga contro il Trapani 7-0) e la Juventus (4-1 contro la Pro). Nelle altre gare Genoa-Modena o-1; Carpi-Sampdoria 3-0; Varese-Parma 1-5. Con questi risultati è bagarre dietro i viola per il secondo posto dove si inserisce prepotentemente la formazione bianconera forte delle quattro vittorie di fila.E la prossima settimana c’è proprio Juventus-Fiorentina…

GIRONE B – Colpo doppio dell’Inter che nel posticipo domenicale si è aggiudicato il derby per 2-1 ed ha agganciato i cugini milanisti in vetta alla classifica. I rossoneri erano passati in vantaggio nel primo tempo con Cutrone ma prima Camara e nella ripresa un rigore di Rocca hanno ribaltato il match a favore dei ragazzi di mister Vecchi che dopo aver vinto il Viareggio si prendono quest’altra soddisfazione. L’impressione è che le due squadre si contenderanno fino all’ultima giornata il primo posto del girone. Dietro di loro vincono Cesena e Chievo (entrambe 2-1 contro Cittadella e Sassuolo) e si mantengono a debita distanza, ben 11 punti, dal duo di testa. Nelle altre gare Cagliari-Brescia 4-1; Verona-Udinese 1-0; Atalanta-Perugia 0-0; Lanciano-Pescara si deve ancora giocare.

Il bomber del Catania Andrea Di Grazia ieri autore di una doppietta

Il bomber del Catania Andrea Di Grazia ieri autore di una doppietta

GIRONE C – Le due squadre della Capitale, Roma e Lazio, hanno fatto il loro dovere vincendo con identico punteggio (1-3 e 3-1) rispettivamente contro Empoli e Crotone tuttavia il Bari non fa sconti a nessuno e anche sabato, contro il Palermo, è riuscita a conquistare i tre punti mantenendo così la vetta della classifica. Sono ormai nove gare che i galletti non vengono sconfitti, ci aveva pensato la Roma nel lontano 22 novembre a espugnare la terra pugliese vincendo 4-3. Mantiene il quarto posto il Catania che, a differenza della prima squadra, è reduce da ben sei vittorie consecutive. Ieri l’ennesima vittima è stata il Livorno battuto 2-1, decisiva la doppietta di Di Grazia. I rossoazzurri rafforzano la loro posizione grazie anche alle sconfitte delle squadre subito dietro cioè Palermo, Empoli e il Napoli che è stato trafitto dal Vicenza 3-0. Nelle altre gare Latina-Frosinone 1-0; Avellino-Ternana 0-1.

Roberto Cusimano

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *