Vincenzo Galdieri
No Comments

Serie A, orgoglio Parma: l’Atalanta non passa al Tardini

I ducali fermano l'Atalanta, dimostrandosi più forti di una crisi societaria senza fine

Serie A, orgoglio Parma: l’Atalanta non passa al Tardini
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Roberto Donadoni, Inter tecnico del Parma

Roberto Donadoni, tecnico del Parma

Più forte delle chiacchiere, più forte dell’assenza di stipendi e sicurezza sul futuro, più forte di una crisi societaria che pare non avere fine e che ogni giorno s’arricchisce di un nuovo, confusionario capitolo. Il Parma torna in campo e sprigiona tutta la rabbia accumulata in questi giorni di buio. Davanti a se’ ha l’Atalanta, squadra non troppo in forma ma con obiettivi chiari e mensilità pagate regolarmente, squadra la cui eventuale mancanza di serenità dipende solo ed esclusivamente da fattori sportivi – la classifica non è delle migliori -. Insomma, i bergamaschi non se la passano certo bene, ma in confronto a ciò che stanno vivendo i gialloblu è come se fossero in una dimensione paradisiaca. Come tutti, in A. Tutti tranne il Parma, oberato da debiti e dubbi, problemi e spade di damocle addosso. Ma tosto, alla prova del campo. Perchè lo 0-0 con l’Atalanta non sarà granchè, ma è già tantissimo per una squadra in queste condizioni.

ORGOGLIO E PUNTI – Orgoglio, ed anche sprazzi di bel gioco. Alla fine il Parma fa addirittura 14 tiri, subisce poco e per poco non la porta a casa. Ne esce il secondo risultato utile consecutivo, sempre per 0-0, dopo quello a Roma, ultima gara prima del disastro. I paradossi dicono che questo Parma ultimo in classifica non perde in campionato da un mese. Purtroppo però, non solo per meriti suoi.

FUTURO? BOH – La prova di oggi non restituisce certezze sul futuro, ne’ a livello classifica – al netto delle due gare da recuperare, l’ultimo posto è comunque assicurato – ne’ tantomeno a livello societario. Ma almeno è servita per tirar un po’ su di morale giocatori e tifosi, che sono tornati a respirare il gioco del calcio, quello vero. Il resto si vedrà.

Vincenzo Galdieri – Twitter: @Vince_Galdieri

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *