Fulvio Fontana
No Comments

Empoli e Genoa si dividono la posta

Al Castellani partita equilibrata: primo tempo di marca rossoblù con il solito Niang a segno, ripresa a favore dei padroni di casa che pareggiano con Barba

Empoli e Genoa si dividono la posta
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Al Castellani, per il 26° turno di serie A, Empoli e Genoa pareggiano per 1-1. Partita dai due volti: primo tempo per gli ospiti, bravi a passare in vantaggio grazie ad un’iniziativa personale di Niang e abili ad approfittare di un Empoli stranamente abulico; ripresa appannaggio dei padroni di casa che, complice l’ingresso di Verdi, riprendono in mano le redini del gioco e trovano il pareggio con Barba sugli sviluppi di un corner. Genoa che sale a quota 37 (7° posto con una partita da recuperare), l’Empoli raggiunge quota 29 (13° posto).

PRIMO TEMPO – Gara che appare subito equilibrata, al 4′ Tonelli interviene su Bertolacci e rimane a terra dolorante. Non ce la fa il centrale toscano e all’ottavo Barba prende il suo posto. Al Castellani il forte vento condiziona l’inizio del match con entrambe le squadre in difficoltà nei fraseggi stretti e occasioni che latitano per i primi venti minuti, con l’Empoli che cerca con più insistenza l’area avversaria. Al 22′ prima conclusione degna di nota degli ospiti con Perotti che prova con un tiro a giro che finisce a lato. Tra il 26′ e il 27′ protagonista Niang: prima con un tentativo di rovesciata su corner, finito alle stelle, poi con un guizzo direttamente su rimessa laterale che lo porta in area avversaria dalla quale, complice la dormita dei centrali empolesi, trafigge in diagonale Sepe e porta in vantaggio gli ospiti. Il Genoa cerca di approfittare dello stordimento dei padroni di casa e macina gioco grazie alle iniziative di Edenilson e Bergdich poco arginati da Mario Rui e Laurini. Non ci sono altre occasioni per questa prima frazione, Genoa in vantaggio grazie ad un’invenzione di Niang, Empoli sotto tono con all’attivo zero tiri nella porta avversaria.

Gol di Barba, Empoli-Genoa 1-1

Il gol dell’1-1 di Barba

SECONDO TEMPO – Primi 5 minuti di marca sempre genoana con due buone iniziative di Bertolacci fermato all’ultimo istante prima da Laurini poi da Croce. Al 10′ esce Saponara ed entra Verdi per l’Empoli ed è proprio l’ex milanista, liberato da Tavano, a tirare dall’interno dell’area rossoblù ma il suo sinistro finisce lontano dai pali difesi da Perin; al 13′ Barba viene anticipato in area da un grande intervento di Roncaglia; Empoli più spigliato che sembra abbia ingranato un buon ritmo per rendersi pericoloso. Infatti al 21′ arriva il pareggio degli uomini di Sarri: azione confusa sugli sviluppi di un angolo calciato da Valdifiori, Perin smanaccia male e Barba a pochi passi ribadisce in rete; poco chiaro se la palla fosse entrata già sul corner o sia stata decisiva la deviazione del centrale toscano. Squadre che con il passare dei minuti sembrano stanche, ma Empoli più risoluto del Genoa ed è proprio dei toscani l’occasione per vincere la gara: al 41′ Maccarone libera un gran sinistro in area ma trova di fronte uno strepitoso Perin che salva il risultato. Succede poco o nulla nel recupero, Empoli e Genoa finisce 1-1.

EMPOLI (4-3-1-2): Sepe; Laurini (78′ Somma), Tonelli (8′ Barba), Rugani, Mario Rui; Vecino, Valdifiori, Croce; Saponara (55′ Verdi); Maccarone, Tavano. All. Sarri

GENOA (3-4-3): Perin; Roncaglia, Burdisso, De Maio; Rincon, Bertolacci, Bergdich, Edenilson; Falquè (64′ Kucka), Perotti, Niang (80′ Borriello). All. Gasperini

Arbitro: Maresca di Napoli

Gol: 27′ Niang (G), 66′ Barba (E)

Note: Ammoniti Mario Rui (E), Valdifiori (E), Bertolacci (G), Edenilson (G)
Fulvio Fontana
Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *