Filippo Miosi
No Comments

Verso Cesena-Palermo: conferenze e probabili formazioni

E' tempo di vigilia per Cesena-Palermo. La squadra romagnola cerca punti per continuare la corsa alla salvezza. Il Palermo spera di ritrovare la vittoria.

Verso Cesena-Palermo: conferenze e probabili formazioni
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Punti pesanti in palio al Manuzzi di Cesena, con la squadra di casa che cerca disperatamente di aggrapparsi al “treno” salvezza. Di fronte, i bianconeri guidati da Di Carlo, troveranno il Palermo, ancora in zona Europa, ma con le aspettative ridimensionate dagli ultimi risultati. Queste le parole della vigilia dei due tecnici.

Di Carlo Bisoli Cesena

Di Carlo, tecnico del Cesena

QUI CESENA – Parole al miele quelle di Di Carlo, intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match di domani, ore 12:30 tra il Cesena ed il Palermo. Ecco le parole del tecnico della squadra romagnola: “Vanno fatti i complimenti al Palermo e a Iachini. Hanno gioco e personalità, davanti il Palermo ha qualità e rapidità, saranno fondamentali gli uno contro uno.” Il tecnico si è espresso anche su Leali, al centro di critiche negli ultimi giorni: “Mi aspetto di più da tutti, la crescita dei singoli va di pari passo con la squadra. Fiducia a Leali, ad Agliardi e a Bressan. Sono contento del loro lavoro. Nicola sta migliorando col tempo.”

PROBABILE FORMAZIONE: (4-3-1-2) Agliardi, Perico, Krajnc, Lucchini, Renzetti; Giorgi, Mudingayi, De Feudis, Brienza; Defrel, Djuric. A disposizione: Leali, Bressan, Magnusson, Volta, Nica, Carbonero, Cascione, Pulzetti, Rodriguez, Moncini, Succi.

QUI PALERMO – Durante la conferenza di rito tenuta allo stadio Renzo Barbera, Iachini, allenatore del Palermo, ha parlato del periodo di forma della sua squadra, degli infortuni e dei risultati che ultimamente si son fatti attendere. Ecco le parole del tecnico rosanero: “Sono tre o quattro settimane che abbiamo qualche defezione per via di infortuni e squalifiche. E’ normale che la possibilità di scelta sarà più limitata ma da tempo portiamo avanti due sistemi di gioco e siamo pronti a sopperire alle assenza. Sarà una partita difficle, su un campo particolare anche per struttura dell’impianto, visto che il pubblico è molto caloroso. Hanno battuto la Lazio e pareggiato con la Juventus, quindi servirà una grande prestazione perché troveremo una squadra molto valida e agguerrita su un campo molto difficle.” Una battuta sul recupero di Maresca, faro imprescindibile del centrocampo del Palermo: ” Maresca è uscito fuori per un infortunio, questa frattutra al piede si è rivelata più delicata del previsto. Ha fatto un percorso di reinserimento nel gruppo e domani sarà arruolabile per la gara.”  Infine il tecnico ha ricordato con piacere l’esperienza al Cesena: “Sono legato all’ambiente di Cesena. E’ lì che ho iniziato la mia carriera di allenatore, grazie a Rino Foschi. Iniziammo in sordina con meno di 1000 persone allo stadio e finimmo con 25000 persone per la finale playoff. Sono grato alla famiglia Lugaresi che mi ha dato la possibilità di fare bene il mio lavoro. Con Rino Foschi sono molto legato, non è facile scommettere su un nuovo allenatore. Lui ebbe il coraggio di farlo quindi al termine della partita ci abbracceremo sicuramente.”

PROBABILE FORMAZIONE:(4-3-2-1)Sorrentino, Vitiello, Terzi, Andelkovic, Daprelà; Rigoni, Maresca, Barreto, Quaison, Vasquez; Dybala. A disposizione: Ujkani, Fulignati, Milanovic, Ortiz, Emerson, Jajalo, Della Rocca, Chochev, Bentivegna, Belotti, Joao Silva.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *