Enrico Cunego
No Comments

Nba, il quintetto della notte: Harden stratosferico, Oladipo leader

12 gare nella notte Nba e tra le numerose prestazioni spicca quella di James Harden, solito trascinatore dei Rockets. In quintetto anche Oladipo, Horford, Randolph e Leonard

Nba, il quintetto della notte: Harden stratosferico, Oladipo leader
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Memphis batte i Lakers grazie anche al prezioso contributo di "Zibo"

Memphis batte i Lakers grazie anche al prezioso contributo di “Zibo”

12 gare nella notte Nba. Tanto spettacolo e divertimento per tutti gli appassionati, noi come al solito abbiamo scelto il nostro quintetto ideale di questa giornata. Andiamo a vedere chi sono questi “magnifici cinque”

JAMES HARDEN (38-12-12) – Terza tripla-doppia stagionale per il fenomeno texano, che trascina Houston alla vittorai contro dei combattivi Detroit Pistons. Il “Barba” detta i ritmi del match e la sua uscita dal campo comporta il ritorno dei Pistons, i cui tentativi di rimonta vengono poi funestati dal rientro in campo dell’ex Thunder, che può vantare anche un gran 16/18 ai tiri liberi. In questo momento il vero sindaco della città di Houston è proprio lui: il mitico “Barba”.

ZACH RANDOLPH (24-3-13) – A 9′ dalla fine i Grizzlies si trovano sotto di 10 punti contro i deboli Los Angeles Lakers di questa stagione. Ma a questo punto “Zibo” (in società con l’indispensabile Marc Gasol) tira fuori tutto il meglio di se e regala la rimonta alla franchigia del Tennessee, saldamente al secondo posto della Western Conference. Ennesima doppia-doppia stagionale per il ragazzone dell’Indiana, idolo incontrastato di Memphis

VICTOR OLADIPO (32-10-3) – I suoi 38 punti realizzati contro Phoenix giovedì scorso non erano riusciti a regalare la vittoria ai Magic, il talento dei Magic si rifà alla grande contro Sacramento, grazie a 32 punti e 10 assist che annullano le grandi prove di Gay (39 punti) e Cousins (29 con 12 rimbalzi). Il numero 5 sta vivendo un momento di forma eccezionale e contro i californiani si rivela giocatore estremamente decisivo. Prima riesce a contenere la rimonta dei Kings con canestri fondamentali, poi a 29″ una sua penetrazione con conseguente scarico permette a Tobias Harris di realizzare la tripla che chiude la contesa sul 119-114 finale

AL HORFORD (19-6-9)- Contro Cleveland Atlanta ottiene un successo di enorme prestigio ed importanza, utile per scacciare le velleità di primato dei Cavs e per riaffermare la propria superiorità nella Eastern Conference. Il centro dominicano come al solito è uno dei migliori della franchigia, contribuendo enormemente alla fuga degli Hawks nella prima parte di gara e aiutando in difesa ad annullare la pericolosità di gente come James ed Irving. Mike Budenholzer e suoi magnifici Hawks stanno facendo sognare ad occhi aperti una città intera

KAWHI LEONARD (25-4-8) – Il 120-111 con cui San Antonio si sbarazza dei Denver Nuggets rappresenta la quarta vittoria di fila per la squadra allenata da coach Popovich. Grandi meriti di questo successo vanno attribuiti al californiano. Sempre più giocatore estremamente decisivo per i texani. I compagni lo cercano sempre nei momenti delicati del match, lui li ripaga con rimbalzi, tiri in sospensione e difesa continua ed asfissiante. Un vero e proprio incubo per Gallinari e compagni, i quali possono solo che inchinarsi davanti ad un giocatore destinato a diventare superstar della Lega

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *