Kevin Brunetti
No Comments

Nba, i risultati della notte: Atlanta batte Cleveland, gruppo batte singolo. Quando lo capirai LeBron?

Atlanta vince, Cleveland perde, il gruppo vince, LeBron perde. Quante altre volte dovrà succedere prima che nella testa di James qualcosa si sblocchi?

Nba, i risultati della notte: Atlanta batte Cleveland, gruppo batte singolo. Quando lo capirai LeBron?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Ben dodici partite disputate nella notte Nba, su tutte come detto spicca la vittoria di Atlanta sui Cavs, grazie all’ennesima prova di squadra contrapposta all’individualismo di LeBron. Straripante anche James Harden che stende Detroit con una tripla doppia da 38 punti, 12 rimbalzi e 12 assist. In tutto questo finisce per passare quasi in secondo piano la grande vittoria di Golden State contro Dallas, arrivata grazie a un ottimo Steph Curry.

EASTERN CONFERENCE – Ad Est come detto vince Atlanta, che adesso è automaticamente ai Playoff con altre 22 partite fa giocare. Decisive le prestazioni di Al Horford con 19 punti e 9 rimbalzi e Millsap con 16 punti e 8 rimbalzi. Per i Cavs non bastano i 18 punti di James o i 20 di Irving, i due infatti tirano rispettivamente con 5/13 e 7/16. Rialza finalmente la testa Washington, 99-97 contro Miami grazie all’eccellente prestazione di Marcin Gortat: 14 punti, 17 rimbalzi, capace di arginare Hassan Whiteside. Festeggia anche Indiana che con il 98-84 sui Bulls si prende l’ottavo posto, e con il ritorno di Paul George che appare imminente, Indianapolis ritrova finalmente il sorriso e può sognare i Playoff. Sogna anche Boston che con un Isaiah Thomas da 27 punti stende i Pelicans 104-98, vana la prova da 29 punti e 14 rimbalzi di Davis, a vincere sono i Celtics.  In zona Playoff bene anche gli Hornets che in assenza di Kemba Walker continuano a volare con Mo Williams e Al Jefferson, 103-94 ai Raptors e settimo posto conquistato. In fondo alla Conference infine bene Orlando grazie a una doppia doppia di Payton che stende 119-114 i Kings di Cousins. 

 WESTERN CONFERENCE – Quarantottesima vittoria stagionale per Curry & Co, Steph ne infila 22 con 7 assist, e Golden State vola 104-89 sui Mavs. In grande spolvero anche gli Spurs, 120-111 a Denver che porta la firma di Kawhi Leonard con 25 punti, 8 rimbalzi, 4 assist, 3 stoppate. Senza dimenticare un ritrovato Tony Parker da 24 punti e 7 assist… Che gli Spurs abbiano finalmente ingranato la marcia giusta? Continuano a perdere i Lakers che dopo il 90-97 contro Memphis hanno il quarto peggior record della lega, ma i riflettori sono puntati sulla crescita di Jordan Clarkson: 25 punti e 6 assist, il ragazzo ha ottimi numeri. Nelle zone di alta classifica Houston travolge Detroit 103-93 grazie a una paurosa tripla doppia di Harden, sempre più antagonista di Curry nella corsa all’MVP. Bene anche Suns e Jazz, con i primi che si complicano la vita con un Overtime evitabile ma chiudono vincendo 108-100 contro i Nets. I secondi battono 89-83 i Sixers, niente di esaltante, ma la crescita del gruppo di Utah non va sottovalutata. 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *