Marco Tringali
No Comments

Mario Gomez ancora ko, continua la maledizione

L'attaccante tedesco ha rimediato una distorsione alla caviglia con lesione legamentosa. Out per la sfida di Europa league contro la Roma

Mario Gomez ancora ko, continua la maledizione
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Ci vorranno almeno due settimane per rivedere Mario Gomez in campo. Fatale l’infortunio riportato durante la gara di Coppa Italia contro la Juventus, Nel tardo pomeriggio di ieri il comunicato emesso dalla dirigenza gigliata ha specificato l’entità dell’infortunio alla caviglia patito dall’attaccante tedesco: “Il calciatore Mario Gomez in uno scontro di gioco, durante l’incontro contro la Juventus, ha riportato un trauma distorsivo alla caviglia sinistra. Gli accertamenti hanno evidenziato una lesione di grado medio del legamento astragalo-peroniero anteriore sinistro. Le terapie del caso sono già iniziate per ridurre l’edema locale. L’atleta dovrà astenersi dall’attività per due settimane”.

SFORTUNA SENZA FINE – Continua dunque la maledizione infortuni per super Mario che per la terza volta dall’inizio dell’esperienza fiorentina deve bere l’amaro calice della tribuna, anche se questa volta la diagnosi pare essere molto più benevola rispetto ai precedenti infortuni che hanno tenuto il tedesco lontano dai campi di gioco per diversi mesi.

Lo scontro con Agazzi, nel settembre del 2013

Lo scontro con Agazzi, nel settembre del 2013

Nulla a che vedere col terribile impatto di settembre 2013 contro le ginocchia di Agazzi che in disperata uscita procurò a Gomez una grave distorsione al ginocchio destro. Appena rientrato – a distanza di 4 mesi dal primo infortunio –  subì una nuova lesione di secondo grado al legamento collaterale mediale del ginocchio destro che lo tenne fuori dai campi di gioco quasi fino al termine della stagione. E intanto il nuovo infortunio gravissimo di Giuseppe Rossi fece il paio con i guai di Mario Gomez falcidiando in modo esiziale il potenziale offensivo della viola proprio nel momento topico della stagione. Nulla di paragonabile a quanto accade oggi. Poi la nuova stagione preparata al meglio per riscattare la sfortunata annata precedente, e i fischi piovutigli addosso dai tifosi viola per gli innumerevoli errori sottoporta e la latitanza in zona gol. E poi ancora i gol, i tanto attesi momenti di gioia che hanno ridato il sorriso a super Mario e risvegliato l’entusiasmo dei tifosi viola per il bomber triste al quale la sfortuna e gli errori conditi dalla troppa foga di tornare a segnare, avevano tarpato le ali.

Ma il popolo viola stavolta non perde il sorriso per il forfait del bomber tedesco. La squadra vanta adesso un arsenale ben fornito di attaccanti di valore, oltre alla perla venuta dall’Egitto. Quel Salah che sta facendo ammattire le difese italiane e che a suon di gol ha conquistato il cuore del tifo gigliato. Questa volta Gomez torna presto  ma intanto la viola può continuare a godersi il Messi d’Egitto.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *