Connect with us

Calcio Estero

Ibrahimovic Day: “Senza di me e Thiago, la Serie A perde due campioni”. La conferenza stampa

Pubblicato

|

PARIGI, 18 LUGLIO – “Ecco la ‘super star’ Zlatan Ibrahimovic”. Nasser Al Khelaifi presenta così il nuovo acquisto del Paris Saint-Germain. “Crediamo che questo trasferimento, come le altre nostre mosse, sia positivo per tutto il calcio. Siamo molto orgogliosi dell’arrivo di Ibra” ha aggiunto lo sceicco arabo.

L’esordio di Ibra – “Ringrazio Leo per aver reso possibile l’impossibile. Sono venuto qui per vincere, non per altro. Il progetto è molto interessante”.

Il Milan nel cuore – “Sono contento di aver giocato nel Milan, è un club che resterà nel mio cuore perchè mi ha dato tanto, anche alla mia famiglia. Penso di aver dato il massimo lì a livello personale. Non è stata una decisione del Milan, ma solo personale, è una mia scelta. Il Milan ha aiutato il trasferimento. Nessun problema con l’allenatore e la società”. (Raiola si è ribellato al giornalista che gli ha posto la domanda).

Tocca a Leonardo – Leonardo risponde, quasi stizzito, al giornalista che aveva posto la precedente domanda ad Ibra: “E’ il più grande affare della storia del PSG, non abbiamo forzato nessuno noi, siamo andati dal Milan con una proposta e hanno accettato, non è stato forzato nessuno a cedere ma è solo un nostro acquisto. L’acquisto di Ibra e Thiago Silva è stato il più grande affare della storia di questo club. Quest’anno abbiamo finito con il mercato. Il nostro mercato è adesso chiuso”.

Ibra e il progetto stellare Psg – Ibra – “Questo è un progetto mirato per far diventare questo team un dream team, vogliamo crescere in futuro, abbiamo comprato giocatori come Thiago, molto forti. Faremo il meglio per questa maglia, lotteremo per i più grandi trofei. Questo è il futuro del team. Considero il PSG a livello di Juve, Milan, Inter e Barça. E’ un top team e non credo ci siano team allo stesso nostro livello al momento. Sono felice di essere qui e farò di tutto per vincere con questa maglia. Il campo dirà se siamo tra le top 3 d’Europa”.

Zlatan vuole la Ligue 1 – ‎”Non conosco molto la Ligue 1, ma ora sono qui e voglio vincere tutto quello che c’è da vincere con la mia squadra e con i miei compagni”.

Giorni intensi – “Questi giorni sono stati intensi. Ho provato a scappare ad Ibiza ma tutti sapevate dov’ero. Il mio problema è giocare a calcio, ora sono qui, ora voglio solo divertirmi e fare il mio dovere. Sono sereno”.

Siparietto Ibra-Leo sul numero di maglia – Ibra: “Numero maglia non ancora deciso, domanda per Leonardo. Io sono arrivato qui, adesso lui mi deve fare felice”. Leo: “C’è tempo”.

La Gioconda di Raiola – Ibra: “Raiola mi ha paragonato alla Gioconda? A Mino piace scherzare, ma mi ha messo più pressione, ma è il mio lavoro”.

L’addio alla Serie A – “Ho lasciato la Serie A per venire qui, perchè non vedevo futuro in Italia, futuro che invece vedo qui. Quello che succede in Italia non mi riguarda, ma perdere grandi giocatori è un problema”.

Il grande amico – ‎”E’ il quarto team in cui gioco con Maxwell, è un grande amico, mi ha ulteriormente convinto a venire qui. Senza di me e Thiago, la Serie A perde due campioni”.

A cura di Leonardo Mastromauro

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending